Dolori mestruali: ecco i migliori rimedi naturali

Per chi soffre di dolori mestruali, l'appuntamento con il ciclo può rivelarsi un vero incubo. Per nostra fortuna la natura ci viene incontro

Il ciclo mestruale è un appuntamento a cui ogni donna sa di dover rispondere una volta al mese. Tuttavia non sempre questo momento della vita viene vissuto con serenità visto che crampi muscolari gonfiore irritabilità, dolori alle ossa e ai muscoli, così come la stanchezza, possono interferire con la quotidianità. Per nostra fortuna però, anche in questo caso la natura può essere nostra alleata.Un consiglio in caso di gonfiori diffusi, senso di pesantezza, irritabilità e crampi addominali, è il consumo regolare di tisane le quali consentono di prendere il meglio dalla natura e permettono di farci scegliere le spezie e le piante che più ci piacciono.Ricerche confermano inoltre il benefico effetto del calore; sembra infatti che questo rilassi i muscoli (un po’ come succede quando si usa la borsa dell’acqua calda).

La tisana più conosciuta è quella alla camomilla, ma esistono tante altre possibilità. Iniziare ad esempio a consumare tisane a base di agnocasto nei giorni che precedono il ciclo avrà un benefico effetto sull’umore, sulla tensione mammaria e nella regolazione del flusso mestruale. Aggiungere poi dello zenzero o della cannella, può aiutare a ritrovare il buon umore e la concentrazione in caso di spossatezza.Chiodi di garofano, zenzero o senape in polvere, possono essere utilizzati disciolti in una bacinella contenente acqua calda in cui verranno immersi i piedi (anche in questo caso si sfrutta il calore che andrà ad alleviare i nostri crampi).Un’altra alternativa sono i massaggi a tal proposito si consiglia di utilizzare oli essenziali come geranio, cannella o peperoncino (noto per le sue proprietà vasodilatatrici) per poi procedere col massaggiare pancia, gambe e piedi; uniremo in questo modo l’effetto calmante del massaggio, il potere degli oli e il piacere di prendersi cura di se stesse.

La natura però può aiutarci anche nell’alimentazione. Spesso trascuriamo l’importanza di alimentarci correttamente il che non vuol dire non mangiare, ma introdurre quegli alimenti che possono far bene al nostro organismo. E’ quindi necessario evitare in “quei giorni” zuccheri raffinati (zucchero bianco) e preferire invece quello di canna; è bene aumentare il consumo di frutta e verdura come spinaci (ricchi di ferro utile per contrastare gli spasmi) o le lenticchie; altri alimenti consigliati sono ad esempio i semi di zucca. Un altro importante consiglio è cercare di immergersi nella natura. Se possibile è consigliato infatti mettere la tuta e fare una bella passeggiata nella natura: l’effetto calmante e rigenerante della piante gioverà al nostro benessere.

Dolori mestruali: ecco i migliori rimedi naturali