Tutte le cause del dolore all’ombelico

Nella maggior parte dei casi il dolore all'ombelico non deve preoccupare, ma ci sono alcuni sintomi correlati che devono essere tenuti sotto controllo

Il dolore all’ombelico è un disturbo piuttosto comune. A seconda della frequenza con cui si verifica, dell’intensità e di altri sintomi ad esso correlati, questo tipo di dolore può non essere affatto preoccupante, oppure nascondere patologie anche serie.

Se soffri di dolore all’ombelico, dovresti prima di tutto osservare con quale frequenza si presenta, prendere nota dei disturbi e valutare di consultare uno specialista.
Per il dolore all’ombelico le cause possono essere molte e diverse tra loro ma non è sempre facile distinguere il tipo di problema.

Dolore all’ombelico: l’onfalite

Localizzato nella parte centrale dell’addome, può essere un dolore sopra l’ombelico, sotto oppure tutto attorno. Una prima importante distinzione da fare nell’osservare il dolore all’ombelico è se sia di origine cutanea, con sintomatologia visibile anche esternamente, oppure se sia retrostante, con la possibilità di un’infezione interna.

L’ombelico è una parte del corpo delicata, in cui la pelle può facilmente arrossarsi e infiammarsi. L’ombelico arrossato potrebbe essere sintomo di onfalite. L’onfalite è un’infezione dell’ombelico: anche se generalmente si verifica con maggior frequenza nei neonati, può colpire anche gli adulti. In genere, oltre al dolore e all’arrossamento, ci sono altre evidenze cutanee come tumefazione o secrezione maleodorante anche con fuoriuscita di pus.

Nel neonato è dovuta a microrganismi patogeni che attaccano la ferita rimasta aperta dopo la caduta del moncone ombelicale. Negli adulti, invece, potrebbe essere causata dalla particolare conformazione dell’ombelico che ne ostacola la pulizia completa, oppure da una cattiva igiene. Nei casi più gravi può dare origine anche a febbre. In entrambi i casi l’ombelico infiammato può essere trattato con l’ossido di zinco, ma nel caso in cui non dovesse guarire in tempi ragionevoli è opportuno rivolgersi a un medico.

Dolori improvvisi all’ombelico: appendicite, cisti ovariche, infezioni urinarie

Se il tuo dolore è collocato nella parte del basso ventre e compare all’improvviso con una certa intensità, le cause potrebbero essere da ricercare in un’infezione interna. Le cause possono essere diverse, ecco le principali, spiegate dal team di esperti del Centro Medico Humanitas.

  • Appendicite: si tratta dell’infezione dell’ultima parte dell’intestino crasso. Se diagnosticata e trattata in tempo, anche con un’operazione, non crea grossi problemi, mentre se non riconosciuta può degenerare in peritonite.
  • Problemi all’intestino come diverticolite o sindrome dell’intestino irritabile.
  • Ernia ombelicale, dovuta alla debolezza della parete addominale. Questa condizione può essere presente fin dalla nascita e se non viene diagnosticata in tempo può portare a infiammazione e peritonite.

Dolore all’ombelico: ernia ombelicale

L’ernia ombelicale è una condizione patologica che si può verificare fin dalla nascita oppure a causa di uno stiramento dei muscoli addominali. Si presenta con una specie di tumefazione evidente anche all’esterno oppure può essere visibile solo assumendo certe posizioni, sotto sforzo o a causa di un colpo di tosse. Può essere rimossa solo attraverso un intervento chirurgico.

Dolore all’ombelico in gravidanza

Nella donna in stato di gravidanza il dolore all’ombelico è piuttosto normale. Tra i vari disturbi della gravidanza, può esserci anche questo. Se il dolore non è troppo intenso, molto probabilmente si tratta di adattamenti fisiologici dell’addome alle mutate condizioni fisiche.

Nei primi mesi di gravidanza l’addome si prepara ad accogliere il bambino e si verificano grossi cambiamenti. La muscolatura si distende e si allunga. È quindi normale che queste modifiche all’assetto muscolare possano causare dolori e fastidio. Nella fase finale della gravidanza l’utero spinge in maniera più decisa e la pelle attorno all’ombelico si tende fino a che l’ombelico scompare quasi del tutto o fuoriesce. Questa situazione può essere dolorosa anche al semplice tatto.

Se, però, il dolore è frequente e molto intenso oppure improvviso potrebbe non essere connesso alla gravidanza e nascondere altre cause, come per esempio l’appendicite, che potrebbe essere rischiosa sia per la madre che per il feto. Quindi, anche in questo caso meglio fare un controllo medico in più che uno in meno.

Tumore all’ombelico

Il tumore all’ombelico è un tumore desmoplastico a piccole cellule rotonde che colpisce prevalentemente giovani di sesso maschile. Si tratta di una neoplasia maligna con basse speranze di sopravvivenza. Per il tumore all’ombelico i sintomi più frequenti sono tumefazione dell’ombelico, dolore a crampi e perdita di peso. Si tratta comunque di una patologia rara, ma è bene rivolgersi a un medico specialista.

Tutte le cause del dolore all’ombelico