Artrite psoriasica: sintomi, cure e alimentazione

Scopriamo cos'è l'artrite psoriasica, ma soprattutto i sintomi, le cure e l'alimentazione giusta per chi soffre di questa malattia

L’artrite psoriasica è una variante molto complessa dell’artrite cronica, legata alla psoriasi. Si tratta di una patologia infiammatoria, curata tramite i farmaci e con una specifica alimentazione.

Questa malattia è provocata da una risposta anomala del nostro sistema immunitario e presenta sintomi che non sono evidenti da subito. Non a caso spesso la diagnosi arriva dopo anni di esami e visite mediche dal primo campanello d’allarme. Quali sono i sintomi? Uno dei segnali più evidenti è un gonfiore fastidioso che si forma alle estremità di piedi e mani, provocando rigidità e gonfiore, soprattutto nelle prime ore del mattino.

Le alterazioni causate dall’artrite psoriasica spesso si presentano anche al livello dell’inguine, con infiammazioni che coinvolgono la schiena, i tendini e la pianta del piede. In questi casi è fondamentale contattare velocemente uno specialista che sarà in grado di emettere una diagnosi e in seguito di stabilire una terapia adeguata.

L’artrite psoriasica, proprio come la psoriasi, spesso è legata a disturbi depressivi, rendendo necessario non solo l’intervento del dermatologo e del reumatologo, ma anche dello psicologo. La terapia consiste nell’uso combinato di farmaci in grado di contrastare l’infiammazione artritica e il problema cutaneo.

Ancora oggi per molti aspetti l’artrite psoriasica rappresenta un mistero per gli scienziati. Le cause della patologia infatti non sono state completamente svelate, anche se secondo alcuni studi sarebbero da ricercare in una predisposizione genetica di alcune persone. In alcuni pazienti a generare la risposta anomala del sistema immunitario è un’infezione, provocata spesso dallo streptococco, il batterio responsabile della faringite.

Nella cura dell’artrite psoriasica l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale. Chi è affetto da questa malattia deve infatti seguire una dieta studiata per contrastarne i sintomi e mantenere stabile il peso corporeo.

Un recente studio dell’American College of Rheumatology di San Francisco ha dimostrato che una dieta povera di alimenti Fodmap e lieviti può influire positivamente sull’artrite psoriasica. Chi soffre di questa patologia dunque dovrebbe limitare il consumo di cachi, anguria, carciofi, legumi, segale e frumento.

Da eliminare anche il fruttosio, sostanza contenuta soprattutto nelle pere, nelle mele, nel mango e nelle pesche. No pure al lattosio, che si trova nei formaggi morbidi e nel latte, e ai polioli, presenti nel cavolfiore e nei funghi.

Artrite psoriasica: sintomi, cure e alimentazione