Charlene di Monaco, slitta la data del ritorno: cosa farà Alberto

Charlene di Monaco sta imponendo ad Alberto drastiche condizioni per il suo ritorno a Palazzo: ora tutto è nelle mani del Principe

Sebbene le sue condizioni di salute siano in miglioramento, Charlene di Monaco potrebbe restare in clinica ancora per diversi mesi. Il ritorno della Principessa a Montecarlo era atteso per la fine di maggio, ma secondo le ultime indiscrezioni non sarà così. Alberto non sarebbe d’accordo e pare che stia contrattando con sua moglie una soluzione.

Charlene di Monaco, come sta davvero

Dallo scorso novembre Charlene di Monaco è ricoverata in una clinica extra lusso in Svizzera che costa 18mila euro al giorno. Gli ultimi bollettini medici parlano di una Principessa in ripresa. E una fonte vicina a Palazzo ha dichiarato, come riporta LC News, che: “La Principessa sta meglio, non soffre più di insonnia e non dipende più dai sonniferi“.

Queste notizie hanno fatto sperare in un ritorno imminente della Principessa a Montecarlo. Si era ipotizzato che sarebbe rientrata tra la fine di maggio e gli inizi di giugno, in concomitanza con il GP di F1 e con la regata di beneficenza in favore della sua associazione. Ma sembra che le dimissioni dalla clinica siano destinate a slittare a una data da destinarsi.

A prendere questa decisione, secondo le recenti indiscrezioni, non sarebbero i medici che stanno seguendo la Principessa, ma la stessa Charlene. Pare che l’ex nuotatrice stia imponendo condizioni drastiche ad Alberto per posticipare la data del suo ritorno, come spiega Ici. Non è chiaro se ciò dipenda dalle sue condizioni psico-fisiche, se non si senta pronta a tornare alla vita prima della grave infezione che l’ha colpita lo scorso anno o se non intenda tornare a Palazzo alla sua esistenza precedente e pretenda dei cambiamenti.

Charlene di Monaco, perché slitta la data del suo ritorno

La stampa francese ha parlato di contrasti sempre più profondi tra Charlene e Carolina di Monaco, al punto che Alberto avrebbe dovuto scegliere tra le due donne. È indubbio che la sorella del Principe ha preso in mano la situazione da quando la cognata è malata, sia per quanto riguarda la gestione del Palazzo sia per quanto riguarda l’educazione dei nipoti, Jacques e Gabriella.

L’accresciuto potere di Carolina pare abbia irritato Charlene, al punto da pretendere di trasferirsi in un appartamento coi figli, anziché vivere a Palazzo con loro e Alberto, al momento del suo ritorno a Montecarlo.

Sebbene Alberto sia pronto a esaudire ogni desiderio della moglie, proprio quest’ultima richiesta non può essere realizzata, perché il destino dei bambini appartiene al Principato. Se così stanno le cose, è probabile che Charlene non tornerà fin tanto che non avrà ottenuto quello che vuole. Si tratterà di una lunga trattativa, visto che in gioco c’è il futuro del Palazzo. Ora tutto dipende da cosa farà Alberto.