Come un uomo tratta sua madre così tratterà te

Osservare il rapporto madre figlio ci permette di cogliere delle sfumature interessanti per raccogliere informazioni sul futuro della relazione

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor e storyteller

Scrittrice e storyteller. Scovo emozioni e le trasformo in storie. Lifestyle blogger e autrice di 365 giorni, tutti i giorni, per essere felice

La ricerca di un compagno di vita è una questione assai complicata, nonché un’azione estremamente estenuante sotto tutti i punti di vista, soprattutto se alle spalle c’è una lunga collezione di disastri sentimentali che si sono susseguiti uno dopo l’altro. Dicono, però, che esiste un modo per prevenire l’ennesima relazione complicata.

In questo caso non si tratta di affidarci solo all’istinto (anche se è un super potere che non dobbiamo mai sottovalutare), o alle stelle per esempio, ma di osservare come un uomo tratta sua madre. In generale, possiamo dire che questa è una verità quasi assoluta. Se è vero infatti che ogni relazione, sia di tipo sentimentale che amicale, è diversa dalle altre è anche vero che come le persone si rapportano alle altre, sia dal punto di vista delle emozioni, del rispetto e della fedeltà, può aiutarci a comprenderle meglio.

Inoltre ad avvalorare questa tesi c’è la saggezza popolare. Le vostre mamme e le vostre nonne, infatti, vi confermeranno che il detto “Guarda come un uomo tratta sua madre per capire come tratterà te” è un misuratore infallibile. Certo, una premessa è doverosa: niente e nessuno potrà garantirci di vivere una relazione tutta rosa e fiori, immune dai problemi o dalle delusioni. Eppure questa osservazione iniziale può permetterci di cogliere delle sfumature apparentemente invisibili per capire se lui è la persona giusta, o per lo meno quella per quale vale la pena investire tempo e sentimenti.

Come capire se lui è l’uomo giusto?

È quello giusto? È questa una domanda che tutte ci siamo poste almeno una volta nella vita (e forse anche più di una) quando ci siamo ritrovate davanti a chi ha avuto il potere di farci battere il cuore ancora. Ma quei battiti, lo sappiamo, spesso ci ingannano e non sempre dietro a quella infatuazione, poi, si nasconde il grande amore che andiamo cercando.

La verità è che non esistono manuali o leggi che possono aiutarci in questa “missione”, né tanto meno regole capaci di proteggerci dall’ennesima delusione sentimentale. Quello che possiamo fare, però, è capire innanzitutto il tipo di uomo che desideriamo al nostro fianco, anche in base ai nostri progetti di vita, e poi scoprire pian piano se è quello che davvero stiamo cercando.

Per farlo, come anticipato, possiamo prestare attenzione a come quella persona si comporta nella sua vita e si rapporta agli altri, soprattutto a quelli che contano davvero, come una mamma appunto. Osservare il rapporto madre e figlio può aiutarci a comprendere meglio il carattere di chi abbiamo di fronte, i suoi atteggiamenti nei confronti di chi ama e magari fornirci suggerimenti o anche campanelli d’allarme.

Perché proprio la mamma? Siamo tutti d’accordo sul fatto che la presenza dei genitori è fondamentale nella vita di ogni bambino, così come sappiamo che quella stessa presenza è destinata a definire il carattere e il comportamento di un uomo, in parte o totalmente.

Rapporto madre-figlio: ecco a cosa prestare attenzione

Nel caso dei buoni rapporti, quelli sani ed equilibrati tra madre e figlio, va da sé che non c’è nulla di preoccupante. Probabilmente sua madre ha insegnato l’amore, il rispetto e l’educazione al suo bambino, oggi diventato uomo. Lui, di conseguenza, riuscirà a instaurare un rapporto equilibrato e sereno con la donna che avrà al suo fianco, o almeno è quello che auspichiamo. Al contrario, invece, un uomo che tratta male sua madre, le manca di rispetto, probabilmente non saprà rispettare nemmeno la sua compagna.

Tutto qui? Non proprio. Bisogna prestare attenzione anche a quei casi in cui il rapporto c’è, ma pende troppo da un lato o dall’altro. Se per esempio sua madre lo ha viziato e ha sempre fatto tutto per lui, in maniera anche troppo palese, questo comportamento può creare dei problemi all’interno della coppia. Degli squilibri di genere, per esempio, ma anche di scarsa indipendenza e di poca personalità. Il rischio, più reale che mai, è quello di ritrovarsi a svolgere il ruolo di mamma all’interno della coppia. E quello è chiaro che proprio non ci appartiene.

Ma non è l’unico problema che potrebbe crearsi all’interno della coppia. Se un uomo è stato abituato alla dipendenza da un’altra persona, potrebbe riuscire a non distaccarsi da questa. E in questo caso, più che in una relazione di coppia, vi ritrovereste in un triangolo nel quale la terza incomoda sarebbe proprio la madre.

E se il rapporto è totalmente assente? In questo caso la situazione può essere più complicata di quello che sembra o anche più semplice, tutto dipende dai motivi che hanno spinto madre e figlio ad allontanarsi. Certo è che prima di intraprendere una relazione con un uomo che non ha rapporti con sua madre, dobbiamo prendere in considerazione anche il suo passato. L’assenza di un genitore nella sua vita potrebbe essere il segnale che  si tratta di persone che non sanno ben gestire l’amore e l’affetto femminile. Magari lo rifiutano o forse desiderano di riceverlo più di ogni altra cosa.

Queste sono solo alcune situazioni che possono riguardare i rapporti madre e figlio e che possono trasformarsi in una sorta di indicatore per il futuro. È chiaro che non si tratta di una verità universale ma è pur sempre un punto di partenza. A voi le valutazioni finali!