Dieta, le migliori della settimana dall’8 al 14 novembre

Mai come in autunno la terra ci offre prodotti strepitosi: ecco la verdura che non dovrebbe mai mancare in tavola in questa stagione

L’autunno è la stagione di colori intensi e di profumi incredibili: quegli stessi colori e profumi che ritroviamo anche in tavola, se scegliamo con attenzione i prodotti della terra di cui abbiamo ampia disponibilità in questi mesi che preannunciano l’inverno. E si tratta di verdure che ci permettono di fare il pieno di sostanze nutritive importanti per la salute – oltre che utili per dimagrire. Scopriamo quali sono.

Il cavolo cappuccio

Appartenente alla famiglia delle verdure crucifere, il cavolo cappuccio è un alimento che apporta tantissimi benefici al nostro organismo. Merito soprattutto dei numerosi antiossidanti in esso contenuti (pensate che vi sono addirittura più di 45 tipi di flavonoidi). Queste sostanze hanno importanti effetti antinfiammatori e, secondo alcune recenti ricerche, svolgerebbero anche un’azione antitumorale.

Ma non solo: vi sono ottime quantità di fibre, che migliorano il transito intestinale e contrastano la stipsi, oltre a favorire il corretto equilibrio dei batteri del nostro microbiota dell’intestino. È poi la vitamina C a rendere il cavolo cappuccio un alimento da non sottovalutare, in una dieta sana ed equilibrata. Questa sostanza facilita l’assorbimento del calcio, proteggendo dunque le ossa dal rischio di osteoporosi. Ed è inoltre uno degli elementi più famosi per il suo contributo nel rafforzare il sistema immunitario, cosa quanto mai importante con l’avvicinarsi dell’inverno.

La barbabietola rossa

Il suo colore brillante è indice di importanti proprietà nutrizionali: stiamo parlando della barbabietola rossa, che deve questa sua bellissima sfumatura alla presenza di antiossidanti come le betacianine e le betaxantine. Il loro effetto antinfiammatorio è noto da tempo, così come la loro azione a protezione dei vasi sanguigni. Questo ortaggio è dunque un toccasana per il cuore, ed è grazie anche alla ricca presenza di potassio, un minerale che contribuisce a tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Vi sono poi notevoli quantità di magnesio, che è un vero e proprio minerale energizzante: ottimo per migliorare le prestazioni sportive, si rivela molto utile anche nella vita di tutti i giorni. La barbabietola rossa è anche una fonte davvero eccellente di fibre, che la rendono un alimento perfetto per chi segue una dieta detox. E se soffrite di cattiva digestione, questo tubero rappresenta una scelta intelligente per sentirsi subito meglio, dal momento che il suo consumo stimola la produzione di succhi gastrici.

La dieta detox dei due giorni

Bastano due giorni per riattivare il metabolismo e depurarsi dalle tossine, purché si sappiano scegliere gli alimenti giusti da portare in tavola. Ne abbiamo parlato con il prof. Pier Luigi Rossi, medico specialista in Scienze dell’Alimentazione e Medicina Preventiva ad Arezzo, nonché autore del libro Un corpo nuovo. Conosci il tuo grasso sano e vivi in salute. La dieta detox dei due giorni prevede il consumo di pomodoro e zucchine, due verdure estive per eccellenza, che possiedono importanti proprietà depurative.

Il pomodoro, ricco di licopene, aiuta a dimagrire a livello di DNA cellulare, mediante un meccanismo che il professore ci ha spiegato nel nostro approfondimento. Tuttavia, questo antiossidante richiede la cottura dell’alimento per poter essere assorbito in maniera migliore. Per questo la passata di pomodoro (meglio se preparata in casa) è alla base della dieta detox. Assieme ad essa, anche la zucchina: questa verdura è ricca di acqua e di fibre, che migliorano la digestione e favoriscono l’espulsione delle scorie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dall’8 al 14 novembre