Dieta, le migliori della settimana dal 27 dicembre al 2 gennaio

Mangiare sano: le diete migliori degli esperti per aiutarci a combattere gli eccessi del Natale, valide anche per tutto l'inverno

Dopo i giorni di festività in cui il cibo è spesso al centro di tutto ed è giusto concedersi al piacere, è il momento di tornare a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata valida tutto l’anno, senza eccedere nella drasticità come il salto dei pasti, assolutamente vietato, attraverso le migliori diete che comprendono principalmente molta verdura.

I cavoletti di Bruxelles come aiuto naturale 

Ci sono molti modi per consumarli a tavola e tanti benefici: secondo la scienza, i cavoletti di Bruxelles sono utili all’intestino grazie alle loro fibre, ma non solo. Questa verdura è anche ricca di potassio, vitamina K e C, ed è ritenuta dalla comunità scientifica un alimento in grado di prevenire i tumori del tratto gastrointestinale. Un’eccezione per chi ha problemi di tiroide, a cui è consigliato di rivolgersi al proprio medico prima di assumerlo.

Per quanto riguarda la cottura, è consigliabile quella a vapore affinché i cavoletti di Bruxelles non perdano le loro proprietà e riescano a dare benefici.

I benefici della dieta vegetariana

Chi dice che una dieta vegetariana è triste? Ci sono molti modi per consumare cibo vegetale uscendone comunque soddisfatti e, allo stesso tempo, in forma. Questo tipo di dieta, che esclude alimenti di origine animale con tutti i suoi derivati (come latte e uova), regala più possibilità di tenersi alla larga da eventuali malattie croniche come ipertensione, obesità e diabete, spiegano gli esperti della SSNV (Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana). Gli alimenti animali, infatti, contengono grassi saturi, colesterolo, proteine animali e ferro eme, per questo è consigliato seguire una dieta a base di verdure, cereali e frutta.

Il Cavolo Verza: rimedio contro i tumori 

Esattamente come i cavoletti di Bruxelles, il cavolo verza appartiene alla famiglia delle Crucifere ed è una verdura in grado di dare ottimi benefici all’organismo di chi li consuma grazie alla vitamina C e betacarotene, ma non solo: i glucosinolati contenuti in essa, hanno proprietà che proteggono dai possibili tumori.

La dieta per disintossicarsi dopo le grandi abbuffate 

Capita spesso di mangiare troppo, sicuramente nei giorni di festa come quelli del periodo natalizio ma non solo. La soluzione non è di certo quella di saltare i pasti o quella di mangiare solo insalate o verdure senza il giusto apporto calorico, per questo bisogna seguire una dieta equilibrata che non arrechi danni all’organismo.

“Un equilibrio tra l’abbuffata da festa e il digiuno da sensi di colpa”, ha spiegato la  Dott.ssa Valentina Schirò, biologa nutrizionista, la quale ha raccolto alcuni esempi di dieta giornaliera che prevedono, tra le variabili: tè e biscotti integrali al mattino, un frutto di stagione come spuntino, pasta e verdure miste per pranzo, una manciata di frutta secca come spuntino pomeridiano e insalata di cardi lessi, formaggio Quark e pane per cena.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 27 dicembre al 2 gennaio