Dieta, le migliori della settimana dal 6 al 12 gennaio

Come mettersi in forma e iniziare l'anno alla grande: le diete più efficaci per perdere peso

Le feste di Natale si sono appena concluse e il desiderio di tutte ormai è quello di rimettersi in forma il prima possibile dopo gli sgarri delle feste. Tra i buoni propositi per l’anno nuovo quello di seguire una dieta sana ed equilibrata è sicuramente uno dei più ricorrenti e popolari. Tra diete brucia grassi e quelle in grado di prevenire l’Alzheimer, allora, abbiamo provato a selezionare le migliori di questa settimana.

Una dieta ottima per bruciare i grassi e proteggere il cuore è sicuramente la dieta con yerba mate, bevanda ottenuta dalle foglie essiccate della Ilex paraguariensis, una particolare pianta Sud Americana. Secondo uno studio coreano pubblicato nel 2012 bere yerba mate, oltre a ottimizzare il metabolismo e a fare bene alla salute, riduce l’accumulo dei lipidi negli adipociti e facilita la perdita di peso. Vi sono però alcune controindicazioni di cui tenere conto, perciò è sempre consigliabile consultare il proprio medico prima di iniziarla.

Chi sta provando a ritrovare la linea persa con le abbuffate di fine anno, inoltre, non deve sottovalutare il potere della caffeina, ottima alleata per ridurre l’accumulo di grassi. Lo confermano anche le ultime ricerche pubblicate sull’argomento, tra cui lo studio del Journal of Functional Foods, che hanno definito la caffeina “un agente anti – obesità” ottimo per chi combatte contro i numeri della bilancia.

Per le amanti del detox, invece, c’è la dieta con tè bancha per sgonfiarsi. Secondo uno studio condotto da Stefania Ruggeri, ricercatrice del Centro CREA – Alimenti e Nutrizione, per detossificare il fegato (e quindi il resto del corpo) bisogna organizzare i propri pasti prediligendo pesce, frutta, verdura, latticini, uova, legumi e cereali integrali. Addio quindi ai dolci e agli alcolici che hanno accompagnato le feste, e benvenute pause rilassanti a base di té depurante.

Chi è interessata a perdere peso in pochi giorni può comunque dare un’occhiata alla dieta alcalina, che promette una depurazione lampo dell’organismo. Si basa sull’assunzione di alimenti basici, ovvero quei cibi in grado di tenere sotto controllo l’acido dell’organismo (come frutta, noci, verdure, legumi etc.). Uno degli studi più noti su questo particolare regime alimentare è sicuramente quello condotto dal Portsmouth Hospitals NHS Trust di Portsmouth (Regno Unito), che è riuscito a dimostrare come questa dieta sia in grado può migliorare la funzionalità renale nei pazienti con patologie croniche ai suddetti organi.

A proposito di salute e prevenzione di malattie, esiste anche una dieta che è considerata un toccasana contro il declino cognitivo. Si chiama dieta Mind ed è un regime alimentare che aiuta a prevenire malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. È stata elaborata da un team di ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago e la sua peculiarità principale è l’assunzione di alimenti che promuovono la salute del cervello (tra cui è possibile annoverare verdura, olio d’oliva, pesce e bacche).

Una delle diete più popolari degli ultimi tempi, in fine, è sicuramente quella che consiglia l’utilizzo dello zenzero quotidianamente. Aggiungere lo zenzero alla propria dieta può rivelarsi un’ottima idea, l’asso nella manica di chi vuole perdere peso ma anche prevenire le infiammazioni in maniera naturale facendo il pieno di vitamina C. Gli esperti di Humanitas hanno per di più confermato la caratteristica antiossidante dello zenzero e consigliano di assumerlo sopratutto in particolari momenti della giornata per sfruttare al meglio le sue potenzialità.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, le migliori della settimana dal 6 al 12 gennaio