Domenica In, Ornella Vanoni si racconta: la depressione e l’amore con Gino Paoli

Ornella Vanoni, nel salottino di "Domenica In", racconta i momenti difficili vissuti a causa della depressione

Mara Venier torna con una nuova puntata di Domenica In ricca di sorprese e di grandi ospiti: ad aprire l’appuntamento del 31 gennaio, dopo la consueta parentesi dedicata all’attualità, è stata Ornella Vanoni. L’artista ha affrontato numerosi argomenti, ripercorrendo la sua carriera e presentando il suo ultimo lavoro. Ma ha anche parlato del grande problema della salute mentale.

In passato, la Vanoni ha sofferto a lungo di depressione. Più volte ha combattuto la difficile battaglia contro la malattia mentale, ed è sempre riuscita a rialzarsi, nonostante le diverse ricadute: “Quando vai in depressione, dipende da come ci vai e da come ne esci” – ha raccontato Ornella, ricordando alcuni dei momenti più difficili – “Nei periodi della depressione vivevo male, non c’è nessuno che ti sta vicino”.

Addirittura, la cantante ha trascorso un anno reclusa nella sua abitazione, senza voler vedere nessuno: “Ho vissuto in casa senza accendere la luce, al buio – perché anche se la accendevo era buio. Avevo un cagnolino e ho dovuto rinunciarci, ho preso un gatto perché era meno impegnativo”. Dopo anni di lotta, Ornella Vanoni può dire di aver superato la malattia: “Oggi sono libera, mi occupo più degli altri che di me. Non ho più motivo di andare in depressione”.

Ma nel salottino di Domenica In, l’artista ha affrontato anche temi più leggeri. Mara Venier l’ha invitata a parlare di nuovo di Gino Paoli, con il quale Ornella ha avuto una lunga relazione d’amore: “Io lo adoro, siamo rimasti molto amici, ci telefoniamo… Ma ancora parlare di Gino, basta! Non ne posso più. A lui chiedete di me?” – ha scherzato la Vanoni. Tuttavia, quando la conduttrice ha mandato in onda un filmato dedicato al grande cantante, non ha potuto fare a meno di guardarlo con la commozione negli occhi.

Nel corso dell’intervista, Ornella Vanoni ha ricevuto alcune bellissime sorprese. Dapprima Renato Zero è intervenuto in collegamento telefonico: “Io ci tengo a te, non solo sei una grande donna ma sei un’enorme quercia che fa ombra su tutti. Noi siamo dei poveri sfigati vicino a te”. Quindi è stato il turno di Francesco Gabbani, che ha collaborato con l’artista in alcuni dei suoi successi più belli degli ultimi anni. E non poteva mancare la sorpresa floreale: zia Mara ha omaggiato la Vanoni di uno splendido mazzo di fiori, prima di congedarla.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Domenica In, Ornella Vanoni si racconta: la depressione e l’amor...