Tiroide: cibi da preferire, da evitare e rimedi naturali

Sempre più persone soffrono di problemi legati alla tiroide, in particolar modo dovuto al suo cattivo funzionamento, in tal caso si parla di ipotiroidismo o ipertiroidismo

La tiroide è rappresentata da una ghiandola endocrina presente nella zona interna del collo. Ha numerose funzioni tra cui quella di regolare correttamente il metabolismo e quella di determinare il flusso del sangue nei vari organi. A causa di una sua disfunzione si possono manifestare l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo. L’ipertiroidismo si manifesta nel momento in cui nel sangue fluiscono in modo eccessivo gli ormoni della tiroide. Tra le cause di tale patologia riscontriamo l’adenoma tossico, il gozzo e il morbo di Basedow-Graves. Tra i sintomi più comuni troviamo l’iperattività, la depressione, il dimagrimento, l’indebolimento e la pelle ingiallita. Questa patologia può essere prevenuta attraverso l’utilizzo dei farmaci, con delle terapie a base di iodio oppure direttamente con la chirurgia. L’ipotiroidismo è molto più frequente dell’ipertiroidismo. In questo caso si manifesta con una tiroide stanca del lento funzionamento del metabolismo . Data, la scarsa mancanza di iodio, la tiroide tende ad ingrossarsi formando il gozzo. In questo i caso i sintomi si manifestano con tendenza ad ingrassare, capelli che cadono, stanchezza al mattino, problemi di memoria, pelle secca e problemi di memoria.

Potrebbe essere fondamentale risvegliare questo organo. Ma come? Evitate se è possibile pillole ormonali, in quanto vi sono dei rimedi naturali e degli alimenti in grado di garantire il buon funzionamento della tiroide, in quanto apportano la corretta quantità di iodio necessario. Ancora una volta giocano un ruolo fondamentale gli alimenti. Tra i rimedi naturali abbiamo la Fucus Vesiculosu, un’alga di origini marine utilizzata per stimolare la produzione degli ormoni della tiroide. Viene utilizzata in gocce e le dosi dipendono dalla gravità della patologia. Inoltre è possibile utilizzare un mix di trattamenti con a base il Fucus. Si tratta di un rimedio indiano con un effetto principalmente antinfiammatorio e inoltre ha la capacità di stimolare il metabolismo dei grassi.

Con il problema della tiroide, vi sono degli alimenti da evitare ed altri da preferire, vediamo quali sono in particolar modo. Innanzitutto è bene sapere che la dieta da seguire può variare da soggetto a soggetto. Tra i cibi da evitare, vi sono sicuramente i latticini, in quanto hanno la capacità di rallentare l’azione del metabolismo. Oppure potrebbero essere ottenuti da animali che sono stati cibati con la soia, prodotto meno adatto per chi soffre di questa patologia. Tra i cibi che invece, possono garantire un buon funzionamento della tiroide, vi sono gli spinaci, le rape e i broccoli, inoltre non dimenticate una gran percentuale di verdura e frutta fresca e di stagione.

Tiroide: cibi da preferire, da evitare e rimedi naturali