Olive nella dieta mediterranea: come aiutano a dimagrire

Tra le regine della tradizione culinaria mediterranea, le olive possono rivelarsi delle preziose alleate del controllo del peso

Le olive sono tra gli alimenti fondamentali della dieta mediterranea, regime alimentare Patrimonio UNESCO. Quando le si nomina, è necessario ricordare non solo la loro estrema versatilità in cucina – possono essere consumate come spuntino, ma anche incluse in primi piatti o pizze – ma pure la capacità di influire sul controllo del peso.

Sono diversi i motivi per cui le olive possono essere considerate delle alleate preziose di chi vuole dimagrire. In questo novero è possibile includere innanzitutto la densità calorica contenuta (si tratta del rapporto tra la quantità di calorie di un alimento e la singola unità di peso). Gli effetti del consumo di cibi a bassa densità calorica sono stati più volte al centro dell’attenzione scientifica.

Tra i lavori di ricerca in questione è possibile citare uno studio del 2007, condotto da un’equipe attiva presso la Pennsylvania State University. Gli esperti in questione si sono mossi con lo scopo di monitorare l’efficacia dell’assunzione di cibi a bassa densità calorica come strategia per la perdita di peso.

Per cercare di capire qualcosa di più in merito, hanno reclutato un campione di 97 donne obese, assegnate in maniera casuale a due gruppi. Il primo è stato invitato a ridurre l’assunzione di grassi, mentre il secondo ad associare all’apporto più contenuto di questi nutrienti il consumo di alimenti ricchi d’acqua – p.e. frutta e verdura – e caratterizzati di conseguenza da una bassa densità calorica. A un follow up di un anno, i risultati del gruppo sperimentale, ossia il secondo, sono risultati maggiormente positivi per quanto riguarda il controllo della fame e la gestione del peso corporeo.

Proseguendo con l’elenco dei motivi per cui le olive aiutano a dimagrire è possibile citare anche il loro contenuto di acidi grassi insaturi che, dati scientifici alla mano, quando sono presenti nell’ambito delle diete ipocaloriche forniscono un ausilio interessante ai fini del calo ponderale.

Nonostante gli aspetti indubbiamente interessanti appena elencati, quando si parla delle olive è necessario non trascurare l’importanza della moderazione. Questi frutti, infatti, sono ricchi di sodio. Inoltre, esagerare con l’apporto di grassi non è il massimo per la salute. Concludiamo facendo presente che le olive possono interferire con gli effetti dei farmaci antidiabetici e antipertensivi. Per questo, prima di iniziare ad assumerle è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olive nella dieta mediterranea: come aiutano a dimagrire