Mentastro verde: combatti i disturbi digestivi e ti sgonfi

Simile alla menta piperita, il mentastro verde è un toccasana per i problemi gastrointestinali

Il mentastro verde, conosciuto anche come Mentha Spicata, è un’erba molto diffusa nelle zone mediterranee e possiede spiccate proprietà benefiche per il nostro organismo. Viene spesso utilizzato per preparare tisane e decotti, sebbene trovi impiego anche come crema per uso cutaneo, visti i suoi importanti effetti a livello dermatologico.

A fronte di un apporto calorico pressoché irrilevante, dal momento che un cucchiaio di mentastro fresco conta appena 5 calorie, è un’ottima fonte di sostanze nutritive fondamentali per la nostra salute. Il carvone, un composto presente in questa erba, ha mostrato in uno studio pubblicato su Fitoterapia di avere rilevanti effetti antispastici a livello gastroenterico, fungendo quindi da supporto per la digestione e combattendo problemi quali nausea, vomito e dolori addominali.

La sua efficacia si evidenzia anche sul fronte intestinale: il mentastro verde aiuta a ridurre il gonfiore e contrasta il dolore nei soggetti che soffrono di sindrome del colon irritabile. È sempre il carvone, inoltre, ad avere un ruolo importante nel tenere sotto controllo la pressione, sebbene debbano ancora essere effettuati studi sull’uomo.

Il contenuto di antiossidanti, di cui il mentastro verde è particolarmente ricco, lo rende un alleato perfetto per combattere i radicali liberi e per contrastare così l’insorgenza di malattie quali il diabete, il cancro e le patologie cardiache – che sono spesso causate dallo stress ossidativo, come dimostrato da una ricerca pubblicata sull’European Journal of Medicinal Chemistry.

Già dai tempi antichi, infusi a base di mentastro verde venivano utilizzati per alleviare il mal di testa, così come i problemi legati all’ansia e allo stress. Il mentolo contenuto nelle sue foglie ha un’azione rilassante e lievemente sedativa, tanto da poter contrastare l’insonnia. Stando ad uno studio pubblicato sull’European Journal of Pharmacology, questa sostanza interagisce con i recettori di un particolare neurotrasmettitore coinvolto nella riduzione dell’attività nervosa.

Alcuni esperimenti hanno dimostrato l’efficacia del mentastro verde nel combattere gli squilibri ormonali femminili, in particolare nelle donne che soffrono di PCOS (sindrome dell’ovaio policistico). I suoi effetti si esplicano nel diminuire il livello di testosterone, aumentando al contempo gli ormoni femminili. Ugualmente, quest’erba riduce il problema dell’irsutismo, spesso collegato alla PCOS.

Le proprietà rinfrescanti ed espettoranti del mentastro verde sono un toccasana in caso di problemi respiratori quali asma, bronchite e tosse. Inoltre, possiede molti sali minerali che favoriscono in generale la nostra salute: il potassio svolge un ruolo importante a livello cardiovascolare, il calcio e il magnesio rafforzano le ossa e il ferro è coinvolto nella produzione di globuli rossi.

A livello topico, come già accennato, questa erba possiede proprietà lenitive e allevia il prurito causato da dermatiti e orticaria. Sotto forma di olio essenziale, infine, sembra svolgere un’importante azione antibatterica, agendo anche contro quei batteri che provocano infezioni alimentari.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mentastro verde: combatti i disturbi digestivi e ti sgonfi