3 esercizi antistress per rilassare la mente e il corpo

Vediamo insieme 3 esercizi utili ed efficaci per rilassare la mente e il corpo, lasciando andare le tensioni e liberando tutto l’organismo, alleggerendolo notevolmente

Foto di Elisa Cappelli

Elisa Cappelli

Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista

Laurea in Filosofia e Master in Giornalismo Internazionale LUISS. Trainer certificata CONI e FIF (Mat base e avanzato). Studia Anatomy in Motion (Gary Ward) e Qi gong.

Il legame tra corpo e mente

Il legame che sussiste tra corpo e mente ha sempre un posto di rilievo su articoli, servizi televisivi, giornali e riviste. Ma capire davvero in fondo di cosa parliamo quando parliamo di relazione somato-emozionale, di connessione tra psiche e corpo, ecco, significa voler esplorare anche quello che non si controlla e non si gestisce immediatamente. Ad esempio, sapreste dire, su una scala di emozioni, a quale cedete frequentemente e in modo incontrollato? Che sia rabbia, tristezza, paura? Quali zone emotive frequentate maggiormente? E a seguito di quali pensieri? Che percorso seguono i pensieri in relazione alle cose che ci muovono e alle cose che sentiamo?

Le affermazioni che ci diciamo costantemente costituiscono il cosiddetto “food for brain”, il cibo per il cervello. Ogni pensiero andrebbe davvero concepito come un “alimento” che nutre oppure depaupera lo sforzo cognitivo, quindi stiamo parlando di una scelta, un modo di selezionare le affermazioni che ci diciamo nella testa e poi trovare la forza di togliere quelle che ci fanno avvertire una certa debolezza. Mantenere chiarezza significa non farsi annebbiare e non lasciarsi trasportare da emozioni che hanno frequenze basse come invidia, possesso, risentimento, attaccamento, gelosia.

Di fatto non si dovrebbe lasciar andare la mente come un cane sciolto; a volte siamo stanchi o risentiamo dell’influenza delle cose che ci riferiscono gli altri, delle loro lamentele, del loro modo di fare. Sarebbe importante mantenere sempre una certa pulizia interna, trovare sempre un momento e un tempo per stare con noi stessi e ricaricarci. Prendere in mano la propria vita e curare il rapporto tra mente e corpo potrebbe partire anche solo da semplici esercizi che si possono fare in ogni momento della giornata. Sicuramente, mantenere uno stile di vita non rigido e nemmeno troppo allentato permette di trovare il giusto equilibrio, quello che, in altre parole, fa per noi. Conoscere se stessi significa volersi impegnare per sapere anche cosa offrire poi agli altri e non creare equivoci e inutili sprechi energetici. Ricordiamo inoltre che quando siamo sotto stress da tempo e senza mai concederci una pausa, ecco che andiamo a sbilanciare anche il nostro equilibrio ormonale. Nasce allora tutta una rosa di sintomi come l’ipertensione, problemi di digestione, mal di testa e tutti segnali che andrebbero ascoltati in tempo.

3 esercizi antistress

Vediamo insieme 3 esercizi di facile accesso ed esecuzione che potete fare in ogni momento della giornata per poi arrivare a gestire con maggiore agio lo stress e il rapporto tra mente e corpo.

Camminare a piedi scalzi

Quando e come potete, togliete le scarpe, allentate le tensioni ai piedi con un piccolo massaggio anche senza tecnica specifica, solo con l’intenzione di dare amore alle strutture che ci sostengono di continuo, tutto il giorno, quando siamo in piedi. Accingetevi poi a camminare su un prato o sulla terra, sentendo tutto il contatto profondo con la stessa. Questa tecnica naturale si chiama Earthing e ripristina e mantiene lo stato elettrico più naturale del corpo umano, per sostenere la funzionalità generale nella vita di ogni giorno. L’energia che viene naturalmente dalla Terra è il miglior antinfiammatorio esistente e la miglior medicina contro l’invecchiamento. Riprendere contatto con questa indicibile forza aiuta e sostiene tutto il corpo, andando a farci espellere le tossine in modo immediato e spontaneo.

Respirazione diaframmatica

La respirazione diaframmatica è una chiave che sblocca tantissimi problemi e congestioni emozionali o fisiche. Inoltre, ne disponiamo sempre, in ogni momento, una risorsa magnifica alla portata di ogni attimo. Potete farla in piedi o sdraiati/e, nella posizione supina. Posizionate una mano sul petto e una sull’addome. A occhi chiusi, concentratevi e cercate di portare la mente solo sull’esecuzione dell’esercizio. Inspirate ed espirate profondamente, in modo lento, con una certa consapevolezza e mantenendo il respiro profondo e lungo. Osservate che la pancia sotto al petto salga. Piano piano potete aumentare il volume dell’addome in modo rilevante, sentendo bene le costole che si alzano e si abbassano. Lasciate le spalle libere e rilassate e ammorbidite qualsiasi tensione a livello dei muscoli facciali.

Bouncing

Si tratta di rimbalzare stando in piedi, ovvero effettuare un’ammortizzazione ritmica con tutto il corpo, come avendo la sensazione che stiamo lasciando andare quel che non ci serve. Sbattete bene i talloni a terra, ginocchia flesse, spalle morbide, fate un movimento ritmico come volendovi scrollare di dosso tutte le preoccupazioni e i pesi. Espirate dalla bocca e inspirate dal naso, lasciate andare tutte le tensioni e, se vi viene e vi va, producete dei suoni profondi che vengono dal basso ventre (come quando si richiama un cavallo, per intenderci). Suoni come se venissero dal vostro essere profondo. Lasciate il collo morbido e immaginate di stare agitando in modo benefico tutte le cellule presenti nel corpo.