Dieta Slimming World, dimagrisci anche con la pizza

Basata sull'eliminazione degli alimenti ad alto contenuto lipidico, questa dieta non dà alcun limite per quanto riguarda porzioni e apporto calorico

La dieta Slimming World è un regime alimentare che promette di favorire la perdita di peso grazie alla sostituzione degli alimenti ad alto contenuto di grassi con cibi caratterizzati da un basso apporto lipidico.

Approvata dalla BDA (The Association of UK Dietitians), è frutto degli studi portati avanti nel corso degli anni dagli esperti dei centri della catena inglese Slimming World, fondata nel 1969 da Margaret Miles-Bramwell. Chi vuole seguire questo regime, ha la possibilità di scegliere i cibi da consumare tra una lista di alimenti a basso contenuto lipidico, i cosiddetti “Free Foods“. In questo novero è possibile includere innanzitutto la frutta e la verdura, ma anche la pasta, la carne magra, le patate, il riso, il pesce e le uova.

Contraddistinta dalla mancanza di conteggio calorico, la dieta Slimming World permette di portare in tavola cibi per molti assai sfiziosi, per esempio la pizza. Se ben seguito, questo regime alimentare consente di perdere circa mezzo chilo a settimana.

Chi decide di iniziarlo facendo riferimento ai centri inglesi, ha anche modo di confrontare i risultati ottenuti nel corso di riunioni settimanali con altre persone che stanno facendo il medesimo percorso, ossia gli slimmers. Grazie a questi incontri, le persone che seguono la dieta hanno la possibilità di condividere con il gruppo anche le ricette che ritengono più gustose e utili ai fini del percorso di dimagrimento.

L’apporto dei nutrienti diversi dai grassi varia a seconda del risultato che si intende raggiungere. Lo stesso vale per i livelli di attività fisica, che vengono specificati meglio tra le pagine dell’opuscolo Magic Body.

Considerata vantaggiosa per la possibilità di consumare pasti equilibrati, le cui caratteristiche si adattano bene a chi deve cucinare tenendo presenti le necessità della famiglia e gli impegni di lavoro, la dieta Slimming World è stata anche oggetto di critiche, che riguardano innanzitutto il fatto che questo regime non contempla il conteggio delle calorie e il controllo delle porzioni. Questi aspetti sono considerati da molti essenziali per mantenersi in forma una volta raggiunto il proprio obiettivo.

La dieta Slimming World andrebbe iniziata solo dopo aver consultato il proprio medico curante e con in mano i risultati degli esami finalizzati a individuare eventuali carenze nutrizionali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta Slimming World, dimagrisci anche con la pizza