Dieta AARP, perdi 4,5 chili in due settimane

Mix tra le linee guida della dieta mediterranea e gli standard alimentari statunitensi, questo regime alimentare non prevede conteggio calorico e aiuta a perdere quasi 10 kg in un mese

La dieta AARP è uno schema alimentare che promette la perdita di circa 4,5 kg nell’arco di un paio di settimane.

Elaborata dal Dottor John Whyte, medico e volto di Discovery Channel, ha regole che prevedono la combinazione tra le indicazioni della dieta mediterranea e gli standard di quella statunitense. Il suo ideatore l’ha raccontata nel libro AARP – New American Diet (il volume propone ai lettori un piano di 30 pasti con ricette). Chi vuole seguire questo schema alimentare ha anche la possibilità, mantenendo ferme le linee guida, di personalizzare i pasti che consuma ogni giorno.

Detto questo, è il caso di ricordare che, secondo la dieta AARP, per dimagrire non è necessario eliminare nessun gruppo di nutrienti. Inoltre, Whyte fornisce diverse raccomandazioni legate allo stile di vita e utili per perdere peso. Tra queste, è possibile citare il fatto di dormire più di sei ore a notte, di non saltare la colazione e di evitare di mangiare troppo in fretta. Decisive ai fini della perdita di peso sono anche l’abitudine di meditare qualche minuto al giorno e quella di bere due tazze di caffè al dì.

Entrando nel dettaglio dei cibi ammessi da questo regime alimentare – i cui benefici sono stati studiati scientificamente dal National Cancer Institute statunitense – è possibile ricordare il pane integrale, il riso integrale, la farina d’avena, lo yogurt greco, le banane, le mele, l’avocado, i legumi, la pasta integrale (ne abbiamo citati solo alcuni).

Il menu di un ipotetico giorno può prevedere una colazione a base di pane tostato integrale, una banana e del burro di arachidi, il tutto accompagnato con un melone. Come spuntino di metà mattina, si può invece portare in tavola dell’hummus con carote. Per quanto riguarda il pranzo, va benissimo un’insalata di tonno con pane di segale e pomodori ciliegini. Come spuntino pomeridiano e cena, si può invece optare rispettivamente per un paio di kiwi e per delle capesante scottate accompagnate con salsa di agrumi.

Per perdere peso in maniera efficace con la dieta AARP come già detto non basta l’alimentazione: Whyte consiglia infatti almeno 30 minuti quotidiani di esercizio fisico intenso. Questo regime, che ha il vantaggio di non prevedere conteggio calorico, deve essere seguito per un numero limitato di giorni e va iniziato dopo aver chiesto il parere del proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta AARP, perdi 4,5 chili in due settimane