Capelli: come metterli in piega la sera per averli perfetti

La mattina sei sempre di fretta? Per avere una piega super, meglio lavorare la sera. Ecco i consigli per svegliarsi con capelli mossi e ricci perfetti

Tra le mille incombenze della beauty routine mattutina, la piega ai capelli è una priorità che può portare via molto tempo. Esiste però un modo di giocare d’anticipo e usare le ore della notte per fare la messa in piega e realizzare i look più trendy del momento. Come? Usando la fantasia e alcuni piccoli accorgimenti, dalle mollette ai calzini.

Baby hair e long waves

La fascia è perfetta per andare a dormire e dare la piega per il giorno dopo, soprattutto quando è il ricordo dell’estate a richiamare. Basta pettinare i capelli e asciugarli parzialmente. Dopo averli pettinati di nuovo, infila la fascia alla maniera dei tennisti e dividi i capelli in 5 ciocche (anche più ciocche se hai tempo). Ogni ciocca dovrà essere arrotolata sopra e sotto la fascia dal basso verso l’alto. Puoi usare uno spray per fissare meglio le ciocche e far mantenere la piega. Una variante: attorciglia le ciocche su stesse (torchon) prima di avvolgerle nella fascia per avere un effetto diverso. Al mattino togli la fascia e i capelli saranno voluminosi solo pettinandoli con le mani a testa in giù. Se temi l’effetto crespo meglio usare un olio per capelli o una crema idratante.

Fascia capelli raccolti

Mossi anche se corti?

Sia che tu li abbia lunghi o corti, per realizzare un mosso naturale basta usare la tecnica dei torchon o delle spirali. Dividi i capelli in ciocche e attorcigliarle su se stesse. Al posto degli elastici stretti, ferma le spirali con un elastico spugnoso e morbido o con semplici mollette (soprattutto quando i capelli sono fini e corti). Qualche idea per portare i ricci corti? Guarda questa gallery.

Torchon unico o doppio

Se ti manca il tempo, ma vuoi realizzare l’effetto messy, raccogli i capelli appena lavati, realizza un torchon unico in alto in messo alla testa e fermalo con un laccio morbido. Il giorno dopo i tuoi capelli saranno mossi in modo “nature”. Nel caso fossi più comoda con due torchon, dividi i capelli in due sezioni come per fare trecce basse e attorcigliali. Poi ferma i due torchon con delle mollette dopo averli raccolti sulla testa come se volessi realizzare un cerchietto di capelli (uno in una direzione e uno nell’altra).

Torchon doppio raccolto

Bandane e capelli mossi

Per chi ha capelli molto lunghi realizzare due o tre trecce con la bandana (o un foulard) permette di avere delle onde che sembrano fatte ad arte dall’hair stylist. Il trucco è quello di piegare in due la bandana e usarla per due sezioni della treccia lasciando una sola sezione ai capelli, in modo che l’onda sia perfetta e nitida.

Un classico?

I bigodini morbidi sono un classico e permettono di dormire senza troppo disturbo. Più ne metti, più l’effetto sarà “strong”.

Chignon e calzino

Per dare il senso del mosso al mattino anche uno chignon alto da realizzare con un calzino può essere utile. Bisogna munirsi di calzino con la punta tagliata e arrotolarlo su se stesso come a realizzare una ciambella. A questo punto fai una coda alta con un laccio morbido e poi infili l’estremità della coda nella ciambella-calzino. Porti il calzino a metà coda e infili i capelli fino a ricoprire la ciambella. Una volta fatto ciò, puoi procedere ad arrotolare la ciambella su se stessa, i capelli si arrotoleranno fino ad arrivare al laccio della coda. Il risultato è uno chignon molto largo anni Sessanta che al mattino puoi sciogliere per sfoggiare una serie di ricci a molla larghi e morbidi.

Chignon morbido con calzino

Beach waves e treccine

Se il look dell’indomani è selvaggio, le trecce sono quel che ci vuole. Lava i capelli, passa il phon sulle radici e sulla cute per asciugare parzialmente e poi realizza una o due trecce laterali alla francese. Il giorno dopo non avrai problemi a scioglierle e a trovarti una chioma morbida e ondulata. Se hai capelli troppo lisci, puoi passare con un prodotto a base di sale marino per rendere l’effetto mosso più duraturo. Il consiglio: sciolte le trecce, non pettinare i capelli, ma passa le dita tra le ciocche a testa in giù. E se li hai crespi, spruzza un po’ di olio sulle punte prima di uscire. Se vuoi l‘effetto frisée basta fare molte treccine strette con ciocche poco corpose.

Rose sulla testa?

Per avere capelli mossi e voluminosi senza usare il phon o altro esiste anche una tecnica molto basic ma che funziona. Basta fare la riga in centro e poi procedere prendendo piccole ciocche (le stesse che prenderesti per applicare i classici bigodini) da avvolgere su se stesse senza attorcigliarle: la forma dovrebbe essere quella di una rosellina che puoi fermare con una molletta. Indossa una retina o un foulard di seta per evitare di strofinare le ciocche sul cuscino. Al mattino togli le mollette, passa le dita tra le ciocche e compariranno tante morbide onde.

Roselline raccolto

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capelli: come metterli in piega la sera per averli perfetti