Quando la mamma è iperprotettiva, il bambino è a rischio panico

I bambini che hanno una mamma iperprotettiva rischiano di sviluppare disturbi legati all'ansia

Se la mamma è iperprotettiva il bambino rischia di sviluppare ansia e, peggio ancora, attacchi di panico.

Una ricerca americana ha definito questa tipologia di genitori “mamme elicottero”. Si tratta di madri costantemente presenti nella vita dei figli (anche quando sono diventati grandi) e impegnate a proteggerli da qualsiasi pericolo reale o irreale. “Vai piano”, “Stai attento”, “Tutto a posto?”, “Non muoverti”, “Non uscire”: sono alcune delle frasi che vengono pronunciate molto spesso da queste donne che sperimentano un controllo totale e a tratti ossessivo sui loro figli.

Il loro obiettivo principale è quello di soddisfarne tutti i bisogni, ma soprattutto di sostituirsi ai bambini in qualsiasi cosa. Si tratta di mamme che vorrebbero in qualche modo rendere migliore l’esistenza dei loro figli, “spianargli la strada” per evitare loro tante difficoltà. Non si rendono però conto che le conseguenze dal punto di vista psicologico possono essere devastanti. Un bambino a cui è impedito di fare qualsiasi cosa, perché “lo fa la mamma”, sarà un bambino che rinuncerà con il tempo a “fare esperienza” e a sperimentare la vita.

Una mamma elicottero con il suo atteggiamento iperprotettivo infatti crea nei figli l’idea che il mondo sia pieno di pericoli e che loro, da soli, non siano in grado di affrontarli. In questo modo i piccoli crescono con molte insicurezze e una volta adolescenti (e poi adulti) non hanno a disposizione gli strumenti giusti per confrontarsi con la realtà, questo perché non è mai stata data loro la possibilità di farlo durante il periodo della crescita.

Il risultato di questa educazione sono individui ansiosi, assaliti da tantissime paure, insicuri e spesso preda di attacchi di panico. Quando si ha a che fare con una madre iperprotettiva infatti ogni novità viene vissuta come un trauma e il bambino si ritiene incapace di affrontare qualsiasi situazione senza l’appoggio della mamma, diventando totalmente dipendente nei suoi confronti e sviluppando un profondo senso di inadeguatezza, che il più delle volte può sfociare nella rabbia.

Quando la mamma è iperprotettiva, il bambino è a rischio panico