Sindrome del bambino imperatore: come riconoscerla e affrontarla

Chi è il bambino imperatore? Un bimbo notevolmente nervoso sempre pronto ad aggredire i suoi familiari non solo con le parole, ma anche con calci e pugni

Desiderate capire se avete un bambino imperatore? Quando utilizziamo questa specifica definizione ci riferiamo ad un determinato bimbo che soffre, purtroppo, questa sindrome che lo porta ad essere, suo malgrado, sempre scontroso e ad avere una eccessiva aggressività nei confronti dei suoi genitori. Questa sorta di aggressione non si limita purtroppo solamente ad un livello verbale, bensì è anche fisica. Si tratta, dunque, di una vera e propria patologia che deve essere subito curata, per fare in modo che la situazione familiare in generale non peggiori drasticamente.

Si dice che la sindrome del bambino imperatore sia molto diffusa, più di quanto si possa immaginare. Ma come si arriva ad una situazione così critica? In primis vi è un fattore genetico, ma sappiamo che molto dipende anche dalla società in cui viviamo, dalla mancanza di limiti e di regole nel corso dell’educazione che viene impartita nell’infanzia. Spesso accade che una mamma o un papà siano troppo buoni ed iperprotettivi nei confronti del loro figlio: questo non è un comportamento adatto. È anche sbagliato dare troppe sculacciate. Questi fattori possono porre le basi per lo sviluppo di questa antipatica patologia.

Gli esperti consigliano per questo motivo di non accontentare mai in tutto e per tutto i capricci del proprio piccolo facendolo sentire in ogni momento un re: non può in alcun modo ottenere tutto quello che vuole, come, ad esempio, lo smartphone. Dirgli sempre sì risulterà essere nel tempo davvero deleterio. È importante negargli qualcosa onde evitare di crescere un bambino imperatore. La domanda più frequente che viene fatta dalle mamme è la seguente: quali sono i presupposti per capire se mio figlio soffre di questa sindrome?

Il bambino imperatore è quello che urla, insulta i propri genitori, batte i piedi per terra con crisi compulsive per ottenere qualcosa. Non chiede mai scusa, è aggressivo e ricorre anche a calci ed a pugni. Per quale motivo si parla di bambino imperatore? Proprio perché il bimbo tende ad comandare chi gli sta accanto. È lui a voler dettare le regole di casa. Come comportarsi nel momento in cui si è certi che il proprio figlio ha questa patologia? Da soli non si può agire, bisogna rivolgersi assolutamente ad uno psicologo. Nello stesso tempo non bisogna mai abbandonare il proprio figlio, ma cercare di stargli vicino per migliorare i suoi eccessivi comportamenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sindrome del bambino imperatore: come riconoscerla e affrontarla