Dieta, regola numero uno per perdere peso: eliminare la carne

Uno studio dimostra che i vegetariani dimagriscono molto più velocemente di chi abitualmente consuma carne. Anche perché conducono una vita più sana

La rivincita dei vegetariani: perdono peso più velocemente di chi mangia regolarmente carne. Uno studio ha dimostrato che la dieta più efficace è quella che elimina tutti i prodotti a base di carne. Essi costituiscono più di un terzo dell’apporto calorico giornaliero. La ricerca dimostra che nel primo mese di dieta i “carnivori” perdono di media un chilo, mentre i vegetariani 2. Dunque gli effetti positivi sono duplicati.

Chi non mangia carne dimagrisce più velocemente anche perché è più portato a seguire uno stile di vita sano. L’indagine ha evidenziato che i vegetariani iscritti a una palestra sono il doppio rispetto a chi mangia carne. Sono anche più portati a evitare cibi calorici e a frequentare fast food.

Lo studio, che ha coinvolto 1.000 persone, è stato condotto da una società di wellness, Forza Supplements. Il suo amministratore delegato ha chiarito:

La nostra ricerca dimostra che diventare vegetariani è un ottimo modo per perdere peso. Certo, mangiare della carne magra di qualità non fa male ma dà un apporto maggiore di calorie, anche perché spesso la si cucina in modo sbagliato. Una coscia di pollo alla griglia conta 135 calorie, ma arriva a 290 se è fritta e fino a 300 se accompagnata da patatine fritte.

Il Regno Unito ha la percentuale più elevata di vegetariani nel mondo occidentale, l’Australia ha quella più bassa, circa il 2%. Mentre in India la metà della popolazione non mangia carne.

Dieta, regola numero uno per perdere peso: eliminare la carne