Verissimo, Anna Valle si racconta: Ulisse, i figli e il rapporto coi genitori

Anna Valle snocciola qualche aneddoto sulla sua vita privata, aprendosi ai racconti sulla famiglia

“Uno dei volti più amati della fiction e del cinema italiano”: con queste parole Silvia Toffanin ha introdotto, nella puntata di Verissimo andata in onda sabato 6 febbraio, Anna Valle, conosciuta per essere stata eletta Miss Italia nel 1995, oltre che per aver recitato in tanti titoli televisivi e cinematografici italiani di successo.

Nel salotto pomeridiano del sabato di Canale 5, l’attrice si è lasciata andare a numerosi racconti, snocciolando qualche aneddoto sulla sua vita privata e sulla sua carriera. Non prima, però, della visione in onda di un video introduttivo che ha sottolineato il suo “animo antico ed elegante”, ripercorrendo i grandi personaggi femminili da lei interpretati: Cleopatra, Jackie Kennedy, una delle sorelle Fontana, donne ferite e madri malinconiche.

Fuori dal set, però, Anna Valle si definisce una persona felice e che ama, oltre a essere amata. Il merito, naturalmente, va ai figli Ginevra e Leonardo, oltre che al marito Ulisse, con cui è sposata dal 2008. Spesso, a causa del lavoro, è costretta a stare lontana dalla famiglia, riuscendo a tornare a casa nel weekend. Un motivo, questo, che la spinge talvolta a rifiutare alcuni ruoli, in quanto non riuscirebbe a dedicarsi completamente alla famiglia. Nonostante un lavoro impegnativo, però, l’attrice cerca di essere costantemente presente nella vita dei figli e del marito.

Il suo modello ideale di famiglia deriva dallo stesso che le è stato insegnato dai genitori, di cui nutre una certa nostalgia in quanto abitano in un’altra città e, a causa del Covid, non li vede da tempo. Secondogenita di tre figli (ha infatti un fratello maggiore e una sorella minore), si è dichiarata molto legata alla famiglia, nonostante il divorzio dei genitori, avvenuto quando lei aveva solo tredici anni. “Vedevo che non andavano tanto d’accordo, crescendo hanno deciso di dividere le loro strade. Ci hanno spiegato nella sala da pranzo che l’amore che provavano nei nostri confronti non cambiava. Ricordo che mi sono chiusa in bagno, è una cosa che anche un bambino piccolo percepisce. Col tempo l’ho capito. Loro ci sono sempre stati e ci han fatto sentire il loro amore e la loro presenza (…) Sicuramente ci hanno insegnato a essere presenti per i propri figli, parlare, raccontare cose (…) Parlare con i propri figli non è una cosa che accade dall’oggi al domani, è un rapporto che va costruito da piccolissimi, è una cosa che ho appreso in modo inconscio”, ha dichiarato l’attrice, aprendosi ai suoi ricordi più intimi.

Un ulteriore aneddoto degno di nota riguarda la partecipazione a Miss Italia, che le ha poi aperto le porte del mondo dello spettacolo. Un giorno nel suo paese d’origine è arrivato Luciano, un agente del famoso concorso di bellezza che le ha proposto di partecipare alla competizione. Tuttavia, Anna decise di rifiutare per ben due anni consecutivi, decidendosi solamente al terzo e ultimo invito da parte dell’agente. “Mi ha stravolto la vita, non me lo aspettavo, non sapevo cos’avrei fatto da grande (…) Quando ho vinto il concorso poi ho incontrato anche delle bellissime persone, che sono diventate parte della mia vita. Persone che oggi sento, persone che mi hanno anche aiutato nei momenti di nostalgia di casa (…) Mi ha dato il La nel capire dov’era la mia strada”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verissimo, Anna Valle si racconta: Ulisse, i figli e il rapporto coi g...