Mara Maionchi dopo il Covid: “Non è stata una passeggiata”

Star indiscussa di "Italia's Got Talent", Mara Maionchi racconta la sua esperienza con il Covid

Mara Maionchi ha la grinta di una leonessa, e lo ha dimostrato anche in questa difficile occasione. Ricoverata alcuni mesi fa a causa di una polmonite sviluppata in seguito all’infezione da Covid, la giurata di Italia’s Got Talent ora racconta i momenti più complicati ai quali è andata incontro.

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni de La Repubblica, la discografica ha affrontato subito il discorso: “Data la giovane età, ad aprile sono 80, il Covid non è stata una passeggiata. Ora sto benissimo. Ho avuto la polmonite bilaterale, la cosa tremenda è che sapeva tutto di cartone. Meno male, va’, ho perso qualche chilo” – ha spiegato Mara Maionchi, con un pizzico di ironia. “Gli 80 anni non me li sento, ma durante il Covid me li sono sentiti tutti”.

Un pensiero va, naturalmente, a tutti coloro che si sono prodigati nell’assisterla: “Medici e infermieri sono stati bravi, li ringrazio ancora. Però non lo so, in certi momenti ero anche un po’ strana: mi sa che è l’effetto dell’ossigeno”. La Maionchi era stata ricoverata in ospedale lo scorso 23 ottobre, dopo aver visto le sue condizioni aggravarsi in seguito a tampone positivo per il Coronavirus. Sebbene la sua salute non sia mai apparsa gravemente compromessa, ha trascorso del tempo in clinica in via precauzionale, così da tenere sotto controllo la polmonite che era insorta.

L’esperienza è per fortuna ormai solo un ricordo: “Ho fatto l’esame sierologico e ho tanti anticorpi. Speriamo che durino” – ha rivelato Mara. E adesso è pronta a tornare in pista alla giuria di Italia’s Got Talent, in partenza il 27 gennaio 2021 su Tv8. Al suo fianco, ci sono ancora una volta Frank Matano, Federica Pellegrini e Joe Bastianich, con i quali ha stretto un bellissimo rapporto: “Facciamo spesso battute, anche se c’è discordia nella scelta di un concorrente, non diventa un fatto personale”. Sulla Pellegrini, in particolare, la Maionchi si è sbilanciata un po’: “È una bomba, invidio la sua volontà d’acciaio. Io sono una pigra, l’opposto. E poi è bella, fossi stata come lei…” – ha confessato.

Invece, in un’intervista rilasciata a Rolling Stone, la produttrice discografica ha svelato uno dei suoi sogni: “Vorrei fare il Festival di Sanremo, ma non come cantante eh! Ci sono sempre stata, dietro le quinte, l’ho visto dalla parte dei partecipanti, ho assistito alla nascita di stelle come Eros Ramazzotti. Adesso mi piacerebbe farlo come fine gloriosa di una starlette“. Chissà che Amadeus non esaudisca il suo desiderio: d’altronde, Sanremo 2021 è ancora in fase di organizzazione e i nomi dei super ospiti che saliranno sul palco dell’Ariston continuano a sorprenderci giorno dopo giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mara Maionchi dopo il Covid: “Non è stata una passeggiata”