Che fine ha fatto Edwige Fenech

Edwige Fenech compie 70 anni: ecco che fine ha fatto e com'è la sua vita oggi, dopo il grande successo degli anni Settanta e Ottanta

Diva, divina e intramontabile: Edwige Fenech compie 70 anni e festeggia una vita costellata di successi, in cui ha saputo reinventarsi, trasformando in una fortuna il tempo che passa.

Bellissima e inconsapevole di esserlo, negli anni Settanta e Ottanta è stata una delle regine della commedia sexy all’italiana. Oggi continua ad essere affascinante e inafferrabile, ma ciò di cui va più fiera è l’essere nonna. Ogni volta che può salta su un aereo per raggiungere New York, dove vivono il figlio Edwin, la nuora Camille, ma soprattutto la nipote Asia di 6 anni.

Vero nome Edwige Sfenek è nata il 24 dicembre 1948 a Bône, in Algeria, da mamma siciliana e padre maltese. Quando era ancora adolescente si trasferì in Francia sognando di diventare un dottore, ma la sua bellezza non passò inosservata e iniziò a sfilare sulle passerelle. A soli 19 anni finì sul set di Toutes folles de lui di Norbert Carbonnaux, ma il suo esordio davanti alla cinepresa fu un disastro.

Edwige però non si arrese e qualche tempo dopo, nel 1967, recitò in Alle dame del castello piace molto fare quello di Josef Zachar. L’arrivo in Italia, in cerca di fortuna, non andò meglio, fra delusioni lavorative e un amore che durò poco, lasciandole un figlio. La Fenech però decise di non mollare e poco dopo la situazione mutò radicalmente grazie all’incontro con Luciano Martino.

Il rapporto con il produttore, che credeva in lei, le regalò l’amore ed il successo con film cult come Quel gran pezzo dell’Ubalda, tutta nuda e tutta calda del regista Mariano Laurenti e Giovannona coscialunga, disonorata con onore di Sergio Martino. Le pellicole le consentirono non solo di diventare famosissima, ma anche l’oggetto del desiderio di milioni di italiani. “Spogliarmi davanti a gente che non conoscevo era terrificante – ha confessato tempo dopo a Vanity Fair -. Io sono sempre stata una persona discreta, anche nel modo di vestire. Sono sempre stata minimalista, mai in giro scollata o trasparente, mai topless”.

11 anni e 69 film dopo, la Fenech decise di abbandonare il cinema, per diventare una produttrice. “Cominciavo ad annoiarmi e qualcosa si era rotto – ha raccontato -. Mi sentivo disonesta, con me stessa e con il pubblico. Misi un punto. Mi ritirai e cominciai a dire no”. In seguito arrivò l’addio a Martino e una storia d’amore, lunga e travolgente, con Luca Cordero di Montezemolo.

Dopo l’addio alle scene, arrivato a 32 anni, raggiunse il successo come produttrice, rimanendo nel cinema a modo suo. Oggi si diverte ad interpretare solo un ruolo, quello della nonna, dividendosi fra Roma, Lisbona e New York per amore della famiglia. “Essere nonne è bello – ha confessato -. Trovo assurdo rifiutare il tempo che passa. È la vita. Le donne non devono avere paura dell’età”.

Edwige Fenech

Edwige Fenech – Fonte: Getty Images

Che fine ha fatto Edwige Fenech