Brad Pitt e Angelina Jolie ancora ai ferri corti: perché lui l’ha citata in giudizio

Gli ex coniugi dalla separazione hanno dato il via a una serie di battaglie legali, ora Pitt ha citato nuovamente in giudizio la ex moglie

Ancora ai ferri corti: dalla separazione avvenuta nel 2016 Brad Pitt e Angelina Jolie continuano a battagliare, questa volta il motivo del contendere è nuovamente l’azienda vinicola della quale i due – nel 2008 – hanno acquistato insieme una partecipazione.

L’ex moglie, infatti, secondo l’attore avrebbe danneggiato la reputazione dell’azienda vinicola vendendo la sua metà delle quote a un estraneo.

Brad Pitt e Angelina Jolie, perché sono nuovamente ai ferri corti

Brad Pitt e Angelina Jolie nel 2008, quando ancora erano una delle gold couple di Hollywood,  avevano acquistato delle quote di un’azienda vinicola nel sud della Francia, nella stessa area dove poi hanno celebrato le nozze nel 2014 e dove hanno trascorso molte vacanze di famiglia. Come fa sapere People l’attore ha affermato che l’ex moglie avrebbe “cercato di infliggere dei danni” in maniera intenzionale vendendo la sua parte di quote.

Inoltre Brad avrebbe anche aggiunto che entrambi avevano “accettato di non vendere mai i rispettivi interessi nell’azioneda di famiglia senza il consenso dell’altro”.

People è venuto in possesso dei documenti, che sono stati depositati nei giorni scorsi presso la Corte superiore della Contea di Los Angeles dal team legale di Pitt, in cui si legge che per l’attore il vigneto è diventato un progetto di “passione” e che l’attrice ed ex moglie Angelina Jolie non ha contribuito “per nulla al successo”.

Poi gli avvocati hanno riportato che “Jolie ha portato avanti la presunta vendita in segreto, mantenendo di proposito Pitt all’oscuro e violando consapevolemente i diritti contrattuali di  Pitt”. Inoltre “Ha cercato di costringere Pitt a collaborare con uno sconosciuto e, peggio ancora, uno sconosciuto con associazioni e intenzioni velenose”.

Già a ottobre 2021, all’epoca della vendita, Brad Pitt aveva fatto sapere di essere in disaccordo. Ora chiede un risarcimento, ma non è stata quantificata la cifra. L’importo infatti è “da provare al processo” chiedendo che la vendita venga dichiarata nulla e che la questione venga sottoposta ed esaminata da una giuria.

Brad Pitt e Angelina Jolie, la battaglia degli ex

Dalla loro separazione nel 2016 (con l’istanza di divorzio presentata dall’attrice) non c’è pace tra Brad Pitt e Angelina Jolie, i due ex infatti si sono scontrati su diversi fronti. Tra cui quello per la custodia dei figli: inizialmente il giudice Ouderkirk aveva stabilito per la coppia l’affidamento congiunto. Ma pochi mesi dopo la situazione si era ribaltata. Infatti l’attrice aveva affermato che avrebbe dato battaglia, e così ha fatto fino all’ottenimento della piena custodia di Zahara, Shiloh, Knox e Vivienne.

Una questione che andava di pari passo con la vendita della quota di azioni dell’azienda vinicola. Sembra che la nuova citazione in giudizio di Brad Pitt nei confronti della ex moglie sia soltanto un nuovo passo di una battaglia legale che i due divi di Hollywood stanno portando avanti sotto diversi punti di vista.

Ora Angelina Jolie è stata citata per i seguenti capi d’accusa come riportati da People: violazione del contratto implicito; violazione del quasi-contratto, invocata in via subordinata; violazione del patto implicito di buona fede e correttezza; abuso di diritti ai sensi dell’articolo 6-1 del codice civile lussemburghese; ingerenza illecita nei rapporti contrattuali; interferenza illecita in potenziali rapporti commerciali; e fiducia costruttiva.

La domanda sorge spontanea: cosa accadrà ancora tra i due ormai ex da tempo?