Angelina Jolie ha sconfitto Brad Pitt: la custodia sui figli non si rivede

Angelina Jolie ha ottenuto l'affidamento esclusivo dei figli: il team di avvocati ha annullato la sentenza sull'affido congiunto con Brad Pitt

Angelina Jolie e Brad Pitt sono destinati a far parlare di sé, nonostante siano passi anni dalla fine della loro storia d’amore (che ha fatto sognare tutta Hollywood). La questione dell’affidamento dei figli è stata lungamente dibattuta, soprattutto quando il giudice Ouderkirk aveva optato per l’affidamento congiunto. Tuttavia, dopo pochi mesi, arriva il dietrofront: sarà Angelina ad avere la piena custodia dei figli.

Angelina Jolie, la piena custodia dei figli va a lei

L’attrice hollywoodiana, dopo la sentenza di affido congiunto, aveva fatto sapere di voler dare battaglia all’ex marito. Così è stato e non si è affatto tirata indietro, anzi: ha presentato un ricorso alla Corte Suprema della California mediante i suoi avvocati. Revisionando il caso, si è giunti all’ennesimo cambio in corsa dell’affidamento di Pax, Zahara, Shiloh, Knox e Vivienne.

Il team di avvocati della Jolie è anche riuscito a ottenere l’estromissione di Ouderkirk dal caso: il giudice seguiva da anni l’ex coppia. La motivazione? Si è scelto di puntare alla sua imparzialità, dal momento in cui era coinvolto su alcuni procedimenti legali insieme ai consulenti di Pitt. “Ouderkirk ha violato i suoi obblighi etici e ora non è idoneo a servire come giudice temporaneo nel caso”.

Angelina Jolie e Brad Pitt, le continue battaglie legali

Per Brad Pitt, quello messo a segno è indubbiamente un duro colpo. L’attore si era detto felice di poter finalmente vivere questa parte della sua vita in modo più sereno, soprattutto al fianco dei suoi figli. La nuova sentenza, tuttavia, va a rivoluzionare la decisione di Ouderkirk. Una serie di sconfitte per il divo hollywoodiano che non sta passando inosservata, soprattutto se si considera anche la decisione della Jolie di vendere la sua quota dello Chateau Miraval.

Nel mese di maggio, Brad Pitt aveva finalmente ottenuto la custodia congiunta: dopo l’ennesimo cambio, gli avvocati dell’attore hanno fatto sapere a People che “Continueremo a fare tutto ciò che è legalmente possibile. La decisione della Corte Suprema, basata su una questione tecnica procedurale, non annulla la quantità straordinaria di prove”.

D’altro canto, gli avvocati della Jolie hanno già messo un punto alla vicenda: “La signora Jolie è concentrata sulla sua famiglia ed è contenta che il benessere dei suoi figli non sia stabilito in base a un comportamento non etico. La nostra magistratura dà la priorità all’etica e al miglior interesse dei bambini e non tollererà la cattiva condotta giudiziaria che premia gli interessi di una parte”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Angelina Jolie ha sconfitto Brad Pitt: la custodia sui figli non si ri...