The Voice, perché Orietta Berti è l’unica senior che parla ai giovani

Orietta Berti è la scommessa vinta di quest'edizione di The Voice Senior che l'ha schierata tra i coach insieme a Clementino, Gigi D'Alessio e Loredana Bertè

Sorride e avanza sicura verso la sua poltrona da coach. Orietta Berti ha preso questa nuova esperienza a The Voice Senior con molta sicurezza e con tutta la serietà che la contraddistingue, soprattutto quando si tratta di giudicare gli elementi tecnici dei concorrenti. E parla, parla tanto da non riuscire a cogliere tutte le sfumature di un carattere speciale, di quelli che sanno guardare ancora avanti nonostante i tanti anni trascorsi a vivere una vita carica di successi.

Orietta Berti, perché è la star di The Voice

È un’artista di grande livello ma è una donna che è consapevole e molto innamorata dei suoi anni. Se si guarda indietro, riesce a vedere tutto quello che ha davanti. Compresi i successi inaspettati riscossi con quei giovani ai quali ha imparato a parlare, con quella voce soave e quella naturalezza che ci ha conquistato tutti.

Il segreto di Orietta Berti è forse quella sincerità disarmante, quella con la quale parla ai concorrenti e fa notare come la loro tecnica sia superiore alla voce e a quel cuore che ha sempre messo nelle sue canzoni. “Fin che la barca va ha venduto 9 milioni di copie e sapete perché? Perché è un inno alla speranza. E pensare che non volevo neanche farla”, ha commentato divertita, appena prima di intercettare colui che è stato definito come l’Orietta Berti al maschile, Franco Tortora.

Diverte e si diverte, ma è capace di mettere in riga tutti, con un fischietto che ha usato per farsi ascoltare. Non la fanno mai parlare, dice, ma è la sua voce a farsi sentire sempre, talvolta anche con i giudizi più taglienti ma che sono scelti bene per ogni concorrente. Non è mai banale, è vera e sa quando è il momento di intervenire.

I tanti anni trascorsi in tv l’hanno aiutata a plasmare la sua personalità in base alle richieste delle telecamere, diventando un punto di riferimento per tutte le generazioni. Il suo modo di parlare ai giovani è da leggere tra le righe, si esprime con l’abnegazione che ha dimostrato in 55 anni di carriera.

Orietta è una grande, si potrebbe dire con una certa facilità, ma è forse questo il piccolo stratagemma che l’ha fatta arrivare a tutti. Non annoia ma è sempre uguale a se stessa, canta con la stessa voce degli inizi ma è lì, tutta intera. Non è mai diventata un riflesso di se stessa, ha portato avanti il suo messaggio, sempre, anche stringendo un ventaglio al fianco di Fedez e di Achille Lauro.

L’incontro con Franco Tortora

Raccogliere tutti gli artisti che, negli anni, hanno intercettato il cammino di Orietta Berti sarebbe davvero impossibile. Eppure, a The Voice Senior è arrivato quello più curioso. Si tratta di Franco Tortora, che nei suoi anni è stato definito come un Orietta Berti al maschile. Con Il Tuo Sorriso, portata a Un disco per l’estate, è riuscito a superarla. Una sconfitta che non ha scomposto l’Usignolo di Cavriago: “Ah sì? E cosa cantavo? In via dei ciclamini… È buffa quella canzone”.

Non si scompone al fianco di Clementino, che lei chiama amorevolmente Clemente, ma ribatte con tutto lo spirito di cui è capace. Ci siamo chieste perché è l’unica senior che è capace di parlare ai giovani. Forse perché rappresenta se stessa, canta benissimo in un talent in cui si canta benissimo. Sì, perché la verità esiste. Ed è quella che ci piace più di tutto.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

The Voice, perché Orietta Berti è l’unica senior che parla ai ...