Sanremo 2022, i Måneskin all’Ariston un anno dopo per le prime prove

I Måneskin arrivano a Sanremo per le prime prove: la band dei record, attesa ospite della prima serata, torna dove tutto è cominciato

I Måneskin sono arrivati a Sanremo. La band dei record – la cui ospitata è attesa nella prima serata del Festival –  torna laddove tutto è cominciato, nella location che li ha visti protagonisti solo un anno fa e dalla quale è partita la loro ascesa internazionale.

Sabato pomeriggio – il 29 gennaio – i quattro musicisti sono stati immortalati all’esterno del Teatro Ariston, dopo le prime prove sul palco. La loro presenza non è passata di certo inosservata, tra foto e saluti affettuosi dei tanti appassionati.

Måneskin, le prime prove all’Ariston

Attesissimi superospiti della prima serata, i Måneskin sono arrivati a Sanremo nel pomeriggio del 29 gennaio. I nostri tornano dunque dove tutto è cominciato, su quel palco dell’Ariston che ha dato inizio alla loro favola, dalle tinte ormai internazionali, e che dal trionfo di Sanremo 2021 li ha portati alla storica vittoria all’Eurovision e poi all’opening per i Rolling Stones fino al battesimo nella TV a stelle e strisce nell’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon.

Non a caso il quartetto romano è arrivato nella Città dei Fiori direttamente dagli Stati Uniti, dopo un tour promozionale incredibile, che ha messo in fila concerti e apparizioni televisive da record. Ultima, in ordine di tempo, l’ospitata del 22 gennaio al Saturday Night Live a conferma del successo oltreoceano della band, giunta a pochi giorni dalla news della loro partecipazione al prossimo Coachella, dove condivideranno la line-up con Billie Eilish e Harry Styles.

A provare con la band vincitrice di Sanremo 2021 (che presumibilmente si esibirà in apertura di scaletta martedì sera) c’era l’Orchestra del Festival diretta per l’occasione dal Maestro Enrico Melozzi (che li ha guidati anche lo scorso anno). Il Maestro dirigerà quest’anno la Sinfonica di Sanremo (supportata da elementi ritmici di quella della Rai) per le canzoni in gara di Giusy Ferreri, Ana Mena e del duo Highsnob e Hu.

La scaletta di Damiano è soci è ovviamente ancora top secret, ma non potrà mancare di certo Zitti e buoni, brano che li ha incoronati sul palco sanremese e li ha portati al trionfo storico dell’Eurovision Song Contest.

I Måneskin a Sanremo

L’ospitata dei Måneskin al Festival di Sanremo 2022 è stata annunciata da Amadeus, direttore artistico nonché conduttore della kermesse, in collegamento – come di consueto –  al TG1 delle 20, solo qualche sera fa. Come già accaduto per gli altri ospiti, anche la band ha partecipato all’annuncio in diretta.

La loro presenza sul palco ha il sapore di un vero e proprio passaggio di consegna: il quartetto è atteso infatti per la prima serata, martedì sera. Chissà se il prossimo vincitore del Festival avrà la stessa dose di fortuna sia in Italia che all’estero.

Fiorello arriva a Sanremo

Sciolta ogni riserva anche sullo showman siciliano, che fino all’ultimo ci ha tenuto col fiato sospeso circa la sua presenza affianco dell’amico Amadeus.

Fiorello, anzi “Ciuri”, come battezzato proprio da Amadeus, è arrivato a Sanremo nella stessa giornata dei Måneskin, per dare manforte al suo compagno di scena delle ultime due edizioni della kermesse. Dopo la pioggia di applausi dei passanti e il saluto al conduttore e direttore artistico del Festival, lo showman si è rintanato nella sua stanza dell’Hotel Globo – riservatagli da due anni a questa parte – proprio di fronte alla camera di Amadeus. Con la sua presenza, anche questa volta sul palco dell’Ariston sono garantite risate e sorprese.