Mediaset sfida Sanremo: è già “guerra” con Signorini e De Filippi

È arrivato l'annuncio ufficiale della rete: Mediaset sfiderà il Festival di Sanremo, mantenendo il suo palinsesto

Dopo le voci circolate in tv e sul web, è arrivato l’annuncio ufficiale della rete: Mediaset sfiderà il Festival di Sanremo, mantenendo la sua programmazione regolare. La conferma è arrivata sui social, dove l’azienda ha di fatto sfidato la kermesse musicale, lasciando inalterato il suo palinsesto anche durante la settimana sanremese.

Mediaset dichiara guerra a Sanremo: l’annuncio della rete

Per la prima volta dai primi anni Duemila, Mediaset è pronta a dichiarare guerra al Festival di Sanremo. Per anni il Biscione ha adottato una programmazione ad hoc durante la settimana della kermesse musicale, mandando in onda trasmissioni “tappo” o “best of” di show di successo della rete.

Quest’anno l’azienda capitanata da Pier Silvio Berlusconi ha deciso di attuare una strategia “d’attacco” dopo quasi 15 anni, lasciando inalterata la programmazione per le cinque serate di Sanremo. Lo ha fatto con un comunicato sui canali social della rete: Mediaset infatti ha annunciato il mezzo palinsesto della nuova stagione 2023, confermando di fatto le voci circolate nelle scorse ore rispetto alla programmazione di febbraio.

“Le reti Mediaset – si legge nel comunicato – continueranno la propria normale programmazione anche durante la settimana del Festival di Sanremo, l’evento di musica, costume e tv più importante in Italia: da editori riteniamo un valore aggiunto fornire al pubblico un’alternativa di visione e assicurare ai telespettatori Mediaset tutti gli appuntamenti abituali senza pause”.

La motivazione della scelta va ricercato ne “l’andamento positivo della raccolta pubblicitaria Mediaset durante i Mondiali di Calcio” che ha “dimostrato che in questa fase di mercato gli eventi in onda sulle reti concorrenti poco incidono sui ricavi pubblicitari della nostra programmazione”.

Sanremo: la sfida con i programmi di punta Mediaset

Non si fermeranno quindi le stagioni degli show più amati di Mediaset: continuerà senza sosta – proprio come successo durante le festività natalizie – la regolare programmazione del Grande Fratello Vip, che per la settimana della kermesse musicale raddoppierà i suoi appuntamenti e che “tornerà ad avere due puntate a settimana nei venerdì in cui non saranno in onda puntate di fiction”, come si legge nel comunicato.

Confermata anche la messa in onda de Le Iene il martedì, con Belen Rodriguez e Teo Mammucari, senza dimenticare l’appuntamento del sabato sera di C’è Posta per TeIn questo modo l’azienda di Cologno Monzese ha di fatto annunciato una vera e propria guerra di ascolti con lo show di Maria De Filippi, il fiore all’occhiello di Canale 5 in termini di share e che darà certamente filo da torcere al Festival.

È ancora troppo presto per dichiarare il vincitore di questa sfida, ma una cosa è certa. A differenza delle precedenti edizioni, Amadeus dovrà fare i conti con “l’artiglieria pesante” della concorrenza, che quest’anno ha deciso di sfoderare le armi migliori, cambiando le regole di una sorta di tacito accordo che durava ormai da circa 15 anni. L’ultimo (ed eclatante) caso risale al 2004, quando il Festival di Sanremo attraversò una crisi pesante di ascolti: l’edizione di quell’anno, condotta da Simona Ventura, fu battuta in termini di share durante la terza serata dal Grande Fratello in onda su Canale 5.