Re Carlo non si arrende, chi manda negli Stati Uniti per combattere Harry e Meghan

Il Sovrano ha scelto una persona fidata della Famiglia Reale per un importante evento negli Stati Uniti, e per dimenticare per un po' i Sussex

Re Carlo ci riprova: dopo aver approvato il primo viaggio negli Stati Uniti, dopo ben otto anni, del Principe William e Kate Middleton, è la volta di un nuovo membro della Famiglia Reale, che ritirerà un premio dalle mani di Hillary Clinton. Il tutto per contrattaccare alla guerra mediatica iniziata da Harry e Meghan Markle, con i due trailer del loro documentario, che debutterà su Netflix l’8 dicembre. Eppure, la persona scelta questa volta pare sia molto vicina alla coppia, e abbia tentato in passato di mediare tra loro e il Re.

Re Carlo, chi è la sua pedina contro Harry e Meghan

Il viaggio di William e Kate Middleton negli Stati Uniti si è rivelato molto glamour e poco sostanzioso: molte belle parole per l’ambiente, ma non è riuscito a far dimenticare il fenomeno Sussex. L’accoglienza è stata tranquilla, senza quel clamore che i giornali inglesi avevano preannunciato. Neanche l’abito della Principessa agli Earthshot Prize 2022 ha convinto, e la tensione tra i coniugi era palpabile.

Ecco perché Re Carlo ha preparato vari assi nella manica, e il primo è stato svelato oggi: senza proclami e pagine di gossip, Sophie di Wessex, moglie del Principe Edoardo, è volata negli Stati Uniti dove, nelle prossime ore, verrà premiata da Hillary Clinton per il suo impegno instancabile di sensibilizzazione sulla violenza di genere e la difesa delle donne.

Infatti, con i suoi Hillary Rodham Clinton Awards, la politica statunitense premia le donne e gli uomini che si sono distinti in ambito sociale, economico, politico e green. Un grande onore per Sophie, che vede finalmente riconosciuto il suo lavoro, spesso non così considerato dal resto della Famiglia Reale inglese.

Un viaggio low profile, durante il quale presenzierà anche ad una serie di piccoli eventi in rappresentanza della Corona inglese. E pensare che, mentre lei avanza a passo spedito, Edoardo si è visto negato il titolo di Duca di Edimburgo. Che questa di Re Carlo sia una ricompensa?

Chissà, intanto l’astuzia a Palazzo è notevole: hanno scelto di mandare negli Stati Uniti un personaggio completamente opposto a Meghan e Harry, per cercare di dare un’immagine più diversa che possibile da quella ritratta dalla coppia.

Non solo, la scelta potrebbe non essere casuale anche per un altro motivo: se la stampa inglese è convinta che questa sia una mossa per rispondere agli attacchi dei Sussex, non è da sottovalutare che Sophie ha un ottimo rapporto con loro. Infatti, anche in occasione dei solenni funerali della Regina Elisabetta, la zia di Harry ha cercato di mediare tra lui e il resto della famiglia, e Meghan si spostava in auto sempre al suo fianco.

Il viaggio è un tentativo di contrattacco, o un gesto di pace verso la coppia?

Sophie, la nuora preferita della Regina Elisabetta

Negli ultimi anni Sophie di Wessex è diventata una figura fissa nella vita pubblica dei reali inglesi. Ex speaker radiofonica, che all’inizio voleva tanto somigliare a Lady Diana, ha cambiato pian piano la sua immagine, mostrando se stessa. Così, passo dopo passo, è riuscita a conquistare la fiducia degli inglesi.

E non solo, la moglie del Principe Edoardo era anche la nuora preferita della Regina Elisabetta. A raccontarlo sono state proprio persone molto vicine alla Sovrana, che hanno parlato delle loro lunghe chiacchierate, l’appuntamento del tè pomeridiano spesso condiviso, e degli incarichi che le ha voluto affidare.

L’agenda di Sophie di Wessex diventa ogni giorno più piena, e Re Carlo sembra riporre in lei la stessa fiducia di sua madre.