Siamo fatte anche di sogni, ma per vivere dobbiamo svegliarci

I sogni cambiano, si trasformano e mutano. Diventano bellissimi e ingombranti, altre volte prepotenti. Ma per realizzarli dobbiamo svegliarci

Si può sognare una moltitudine di bevande; ma quando si ha veramente sete bisogna svegliarsi per bere.
Sigmund Freud

Siamo fatte di sogni, di speranze e di illusioni, le stesse che troppo spesso si infrangono prepotentemente contro i muri della realtà che viviamo. Quella realtà dalla quale ogni tanto fuggiamo quando niente va come avevamo immaginato.

Ed è in quei momenti che quella porta che si apre sul mondo dei sogni diventa la nostra perfetta via di fuga, perché ci permette di accedere a un luogo fatto a nostra immagine e somiglianza. Un posto in cui tutto ciò che abbiamo sempre desiderato prende forma. Una destinazione sicura dalla quale non vorremmo allontanarci mai.

Ed è bello sognare, sia quando lo facciamo socchiudendo gli occhi, sia quando il nostro sguardo è vigile e fisso. Ma la verità è che per realizzare tutti quei straordinari sogni che ci appartengono dobbiamo svegliarci, agire e vivere.

I sogni son desideri

Siamo cresciute con quella delicata melodia che faceva da sfondo a una delle favole più romantiche di sempre, la stessa che ci insegnava che i sogni sono desideri di felicità. E ci abbiamo creduto, per tanto, troppo tempo, ma poi abbiamo capito che quella felicità può essere tale solo se quei sogni si realizzano perché altrimenti tutto ciò ci resta è un sapore amaro che dopo il risveglio non va più via.

Tutti quanti sogniamo, lo facciamo di giorno e di notte, lo facciamo quando abbiamo chiara la destinazione che vogliamo raggiungere. Troppo spesso, però, non sappiamo quale strada dobbiamo intraprendere per arrivare lì. Altre volte, invece, armate di coraggio e caparbietà scegliamo di incamminarci, ma quel viaggio spesso si è infranto contro lo stesso sogno che ci aveva fatto mettere in movimento.

Ma la verità è che, al contrario di quanto possiamo pensare, i sogni non si rompono mai. Cambiano, si trasformano e mutano, si palesano in forme sempre diverse, le stesse che dobbiamo decifrare e accogliere. Perché è quello il nostro compito: agire per realizzare i sogni.

Non è restando intrappolate in quel mondo che risiede dentro di noi che possiamo cambiare le cose. Certo lì ci sentiamo al sicuro perché non corriamo il rischio di inciampare, di cadere e di fallire, ma non facendolo stiamo anche rinunciando alla possibilità di essere felici. E possiamo esserlo solo svegliandoci perché così possiamo realizzare i nostri sogni.

Come realizzare un sogno

La realizzazione dei sogni inizia nel momento stesso in cui ci svegliamo. A volte uscire da quel sogno per affrontare la realtà è difficile e spaventoso, perché ci costringe a fare i conti con i più bruschi dei risvegli.

Ma se è vero che la distanza tra i sogni e la realtà si chiama azione, è anche vero che per agire abbiamo bisogno di tutto il potere che risiede dentro di noi e di tutta la lucidità che abbiamo per utilizzarlo.

Perché i sogni ci cambiano la vita, ma non lo fanno solo quando si realizzano. Lo fanno nel momento stesso in cui diventano ingombranti in quel cassetto nel quale li abbiamo rinchiusi e ci chiedono di farli uscire, quando per seguirli scegliamo di intraprendere un percorso di cambiamento che inizia prima dentro di noi, e poi si estende fuori. Lo fanno quando ci mostrano che è nostro il potere di cambiarli, di plasmarli e di renderli migliori, ma soprattutto di trasformarli in realtà.