Federica Brignone: chi è Daniele, il papà maestro di sci

Federica Brignone è legatissima al padre Daniele, che l'ha seguita agli albori della sua sfavillante carriera

Federica Brignone è l’atleta italiana regina dello sci alpino: l’azzurra, come tante altre colleghe, ci sta regalando tantissime soddisfazioni, ultime fra tutte l’argento in gigante e il bronzo in combinata alle Olimpiadi Invernali di Pechino. I suoi traguardi, oltre che al suo talento, li deve anche al padre Daniele, maestro di sci che l’ha seguita agli albori della sua sfavillante carriera.

Daniele Brignone, il maestro che ha insegnato a Federica a sciare

La sua vita è stata da “uomo invisibile”: Daniele Brignone, maestro e allenatore di sci, è stato legato indissolubilmente ai grandi nomi dello sport. Prima a quello di sua moglie, Maria Rosa Quario, giornalista ed ex sciatrice di alto livello, adesso a quello di Federica, azzurra dal palmarès invidiabile.

Che Federica sarebbe diventata una sciatrice Daniele l’ha sempre saputo: lui è stato il primo a credere nella figlia e a indirizzarla verso la disciplina sportiva. “Mi divertivo a inventare giochi sempre diversi e infatti avevo dietro, oltre a lei, tutti i bambini della zona – ha raccontato qualche tempo fa al Giornale -. Non ho mai pensato di costruire un’atleta, ma volevo che sviluppasse tutte le capacità motorie possibili, divertendosi”.

Daniele Brignone ha sempre avuto la passione per la neve: originario di Savona, dopo aver studiato ingegneria a Genova ha capito che la sua vita era tra le montagne, proprio come suo padre. L’incontro con Maria Rosa, ha poi segnato la sua vita: dal loro amore sono nati infatti Federica e Davide, le sue gioie più grandi.

Entrambi hanno seguito la passione dei genitori, ma la primogenita ha dimostrato subito di avere le carte in regola per intraprendere una carriera importante: “Già da piccolissima la sua sciata era molto naturale, io allenavo i bambini dello sci club Courmayeur (per due inverni anche lei) e rispetto agli altri Fede aveva doti di equilibrio e passione fuori del comune. Senza parlare dello spirito di competizione: odiava perdere anche a carte”.

Federica Brignone, il legame indissolubile col papà

Il legame tra padre e figlia è indissolubile: per due anni, quando era bambina, lui è stato anche il suo allenatore nello Sci Club Courmayeur. Poi Federica ha scelto di essere indipendente, ma il rapporto con il papà non ne ha mai risentito, come ha raccontato la sciatrice: “Mi piace molto passare del tempo con lui sulla neve, mi traccia, mi dà consigli preziosi e vedo come si emoziona ogni volta che raggiungo un risultato. Il tempo passa, ma resto sempre la sua bambina”.

Oggi che l’amore con Maria Rosa Quario è finito, Daniele Brignone è tornato in Liguria, ma ha sempre tempo per la sua Federica, che gli ha sempre riconosciuto un ruolo fondamentale nella sua formazione sportiva: “Devo a lui tutta la mia educazione motoria: con lui ho imparato a giocare, e giocando ho sviluppato quelle qualità che oggi mi rendono un’atleta sui generis: una grande adattabilità, molta coordinazione ed equilibrio”.

Del resto Daniele è il suo fan numero uno: anche se non segue dal vivo le gare (“morirei d’infarto”, ha spiegato) è sempre accanto a lei “da padre tifoso”.