Stai frequentando un uomo? Fai attenzione a come parla per capire se durerà

Il modo in cui un uomo parla, è indice di come si comporterà nella vita di coppia

Sicuramente, quando si parla di una possibile relazione il primo approccio è uno dei più importanti in assoluto. L’incredibile intesa che si può sviluppare con un solo sguardo, una battuta o un gesto va oltre il comprensibile, facendo scattare, istintivamente, quello che viene generalmente definito come “colpo di fulmine”.

Naturalmente, questa attrazione va associata ad una effettiva compatibilità di coppia. In questo caso, dialogare con l’oggetto dei nostri desideri è un passo fondamentale. In generale, ci vogliono circa due o tre uscite per comprendere se la possibile relazione ha possibilità di concretizzarsi, ma ci vogliono circa cinque secondi per far sì che ogni castello sia distrutto. Una parola sbagliata, un complimento di troppo, scarsa empatia o, semplicemente, noia.

I motivi per chiudere tutte le porte ancor prima di cominciare sono infinite, ma allo stesso modo vi sono dei segnali per capire che i nostri castelli, spesso campati per aria, possano avere delle fondamenta, e questi riguardano tutti il modo di parlare del nostro partner.

  • Vedere quanto mostra attenzione nei tuoi confronti

Sicuramente, durante i primi incontri, risulta importante osservare gli atteggiamenti ed i movimenti dell’altro. Assicuratevi che il vostro lui non vi oscuri con atti di estremo egocentrismo o con una megalomania ingiustificata. In caso, se ogni vostro discorso dovesse ricadere su di lui, su sue esperienze o trascorsi, fate in modo di divenire una delle sue storie più indigeste. Non ne vale la pena.

  • La sicurezza prima di tutto.

Nonostante il maschio non debba eccedere con l’accentramento dell’attenzione su di sé, è altrettanto vero che un po’ di sicurezza non guasta mai. Una componente fondamentale di molte relazioni è il senso di sicurezza e di affidabilità che l’uomo deve infondere in noi, e questo lo si può evincere anche dal modo di parlare.

  • Evitiamo calamite di disgrazie.

La vita è già abbastanza deprimente così com’è. Tra problemi scolastici, lavorativi, pecuniari o famigliari, ci manca solo di trovare sul nostro cammino l’ennesimo affetto da “mal di vivere leopardiano”. Lasciate perdere in partenza, prima di dover ricorrere a camomilla, kleenex e barattoli di gelato per sfogare le frustrazioni.

  •  Ridere, ma nel modo giusto.

All’antipodo opposto rispetto al punto tre vi è il burlone, il classico ragazzo che non sa prendere nulla sul serio, che ride di tutto e di tutti. Assicuratevi di tenervi alla larga da questi esemplari di carloni, ed affidatevi ad un uomo che si, vi faccia ridere, ma per le sue battute sagaci e per il carisma che mostra durante la conversazione.

  • I complimenti eccessivi nascondono il nulla.

Un uomo che eccede troppo nei complimenti è un uomo senza spina dorsale, che ha fretta di fare buona impressione perché dietro la probabile faccia da bravo ragazzo nasconde l’inconsistenza assoluta. Non fatevi abbindolare da complimenti di quarta lega, ed assicuratevi che i complimenti che andrete ad incassare nella vostra serata siano meritati, sinceri e collocati in un contesto adeguato.

Seguendo questa piccola e pratica guida vi assicurerete di uscire a cena con un vero gentleman dopo poche battute, riducendo in maniera drastica la quantità di tempo sprecata nei fallimenti alla ricerca del vostro uomo perfetto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stai frequentando un uomo? Fai attenzione a come parla per capire se d...