Claudio Bisio di Italia’s Got Talent: ecco chi è

Il giudice della trasmissione dedicata ai talenti è per primo lui un grande talento, per chi non la conoscesse vediamo insieme la carriera di Claudio Bisio

Il 16 marzo su Sky Uno e MTV8 andrà in onda la trasmissione Italia’s Got Talent, uno dei raccoglitore di possibili talenti più famoso in Italia.
Nel cast, tra i giudici troviamo anche il grande Claudio Bisio, uno dei personaggi più poliedrici della televisione italiana, e non solo, oltre che comico è un grande attore, uno scrittore ed anche un cantante, ma solo agli esordi della carriera.
Costruiamo di seguito una piccola biografia, citando i principali passaggi della sua carriera, certi che sicuramente anche questa esperienza farà parte dei suoi successi, come ogni sua partecipazione o presentazione di trasmissioni televisive.
Sicuramente insieme a Luciana Litizzetto, Frank Matano e Nina Zilli renderanno questa edizione di Italia’s Got Talent un gran successo, dove ci saranno molte occasioni per ridere ed emozionarsi.

Claudio Bisio nasce nel 1957 nella città di Novi Ligure, ma da piccolo si trasferisce a Milano e lì studia diplomandosi alla scuola d’arte drammatica Civica del Piccolo Teatro. Nel 1983 debutta in teatro, ma il vero e proprio inizio della carriera, dove in teatro si presenta con un monologo è nel 1988, dove recita Guglielmina, e poi a seguire altri famosissimi come ad esempio La buona novella scitto dal grande Fabrizio de Andrè, famosa anche la sua interpretazione del monologo Io quella volta lì avevo 25 anni, importante anche per essere l’ultimo monologo scritto da Giorgio Gaber e Sandro Luporini.
Nella sua carriera è da ricordare anche la sua presenza come scrittore, tra i suoi libri ricordiamo: Quella vacca di Nonna Papera e Doppio misto, che è un’autobiofrafia scritta in collaborazione con Sandra Bonzi.

Ma è tra televisione e cinema che Bisio conquista moltissimi fans, partendo dal grande schermo, Claudio ha partecipato a film importantissimi, come ad esempio Mediterraneo, Nirvana e Puerto Escondito di Salvatores.
Ma il protagonista assoluto diventa lui nei due film che hanno sbancato i botteghini di tutta Italia per vederlo, che sono Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord, in coppia con Siani.
Nel 2015 nelle sale è uscito Ma che bella sorpresa, film con Frank Matano quindi si aspetta la trasmissione per ridere nuovamente con la coppia.
E passando al piccolo schermo il suo esordio è nel 1988 con la sitcom scritta da lui Zanzibar, ma forse molti di noi lo ricordano maggiormente per la sua conduzione dal ’97 al 2011 di Zelig, o a sua presenza alle Iene o Mai dire gol e Cielito Lindo.

Claudio Bisio di Italia’s Got Talent: ecco chi è