Come riciclare con il fai da te in modo creativo

Riciclare non fa bene solo all'ambiente e alle tasche, ma anche alla creatività: ecco tante idee per riciclare legno, plastica e stoffa

Il riciclo creativo è un ottimo modo per dare nuova vita ai materiali di scarto e aiutare a salvaguardare l’ambiente e il futuro del pianeta. Secondo i dati raccolti dall’ONU, infatti, ogni anno il mondo produce 2,12 miliardi di tonnellate di rifiuti, e questi numeri sono in costante aumento: la vita moderna è dominata dai prodotti usa e getta, ma l’ecosostenibilità è un tema fortunatamente molto sentito, e ciascuno nel suo piccolo può dare il proprio contributo.

Molti progetti di riciclo creativo fai da te possono essere realizzati facilmente anche a casa propria: oltre a fare bene all’ambiente, possono far risparmiare denaro e diventare un hobby piacevole e divertente per tutta la famiglia, soprattutto per i più piccini.

Ci sono moltissimi tutorial semplici da eseguire anche per chi è alle prime armi con il fai da te e non ha grandi abilità manuali. Con il tempo e un po’ di applicazione, tutti possono diventare dei grandi artisti del riciclo, pronti a trasformare qualsiasi potenziale rifiuto in un oggetto di nuovo utile o in un’originale decorazione, utilizzando pochi semplici attrezzi.

Perché riciclare è importante

Ci sono molte buone ragioni per riciclare in maniera creativa, oltre naturalmente alla salvaguardia dell’ambiente:

  • può essere un modo estremamente divertente per trascorrere del tempo libero, da soli o con la famiglia;
  • si evita di inviare materiali in discarica inutilmente;
  • si riduce il riscaldamento globale e si impedisce che i gas serra non necessari raggiungano l’atmosfera;
  • si fa del bene alla fauna selvatica, evitando ad esempio il noto danno arrecato alla vita oceanica dalle bottiglie di plastica;
  • si riduce drasticamente il consumo di energia, dato che ad esempio la produzione di lattine di alluminio riciclato utilizza il 92% in meno di energia;
  • si realizzano nuovi oggetti senza andare a intaccare risorse e materie prime che potrebbero essere limitate;
  • si può risparmiare del denaro, realizzando molti oggetti utili riutilizzando materiali che altrimenti sarebbero stati gettati via;
  • più persone riciclano, più aumenta la domanda di prodotti riciclati, generando un circolo positivo;
    si riduce l’inquinamento dell’acqua, perché la produzione di beni da materiali riciclati non inquina tanto quanto l’utilizzo di materie prime vergini;
  • una famiglia media nel mondo occidentale produce una tonnellata di rifiuti ogni anno, per cui il riciclaggio anche di una sola persona può fare davvero la differenza.

Cosa si può riciclare?

Chi non si è mai interessato al riciclo fai da te potrebbe rimanere sorpreso dal numero di oggetti che si possono riutilizzare in modo creativo. Con il riciclo e il fai da te creativo anche una semplice bottiglia di plastica può essere trasformata in un irrigatore da giardino, una mangiatoia per uccelli o un annaffiatoio! Con una breve ricerca di possono trovare infiniti progetti di riciclo creativo pensati per dozzine di oggetti che vengono quotidianamente utilizzati in ogni casa del mondo, e poi semplicemente gettati nella spazzatura:

  • bottiglie di vetro
  • bottiglie di plastica
  • rotoli di carta (da asciugatutto e carta igienica)
  • stoffa
  • libri
  • scatole di uova
  • scatole per scarpe
  • tappi di bottiglia
  • CD e DVD
  • lampadine
  • oggetti di legno
  • tappeti

I rotoli di carta che si trovano al centro della carta da cucina e della carta igienica ad esempio si trovano in abbondanza in qualsiasi casa e possono essere riutilizzati in mille modi diversi, per realizzare decorazioni colorate, piccole scatole per bijoux, piste per le biglie per i bambini, organizer per penne, pastelli o trucco, giocattoli per gli animali domestici o portatovaglioli.

Le bottiglie di vino e i barattoli di vetro usati possono essere trasformate in scintillanti luci da giardino inserendo economiche lucine alimentate a batteria, coi vecchi tappeti si possono realizzare delle borse per la spesa, contenitori e scatole di cartone possono essere usati per organizzare i giocattoli dei bambini, i vecchi bottoni possono diventare originali orecchini vintage, CD, DVD e vinili possono diventare dei sottobicchieri o sottopiatti: qualsiasi cosa può essere riutilizzata e trasformata con un po’ di fantasia e creatività.

Il riciclo creativo della stoffa

Borsa riciclata

@Shutterstock

Anche gli abiti usati e gli scampoli di stoffa avanzati possono essere facilmente trasformati in nuovi utilissimi oggetti: vecchi jeans, maglioni sdruciti, camicie dai colori sbiaditi, perfino calzini e collant possono tornare a nuova vita in pochi semplici passi.

Un vecchio maglione, ad esempio, può diventare una piccola borsa colorata, oppure può essere usato per ricavarci guanti e presine da cucina, coprivasi o scaldatazze.

Una vecchia camicia da uomo può trasformarsi in un’originale gonna estiva per lei o in un grembiule da cucina, i vecchi jeans possono essere tagliati e ricuciti per farne borse, porta monete, porta trucchi oppure un eccentrico paralume.

Da un vecchio paio di calzini si possono invece ottenere simpatici pupazzi per divertire i più piccini, oppure dei paraspifferi da mettere sotto le porte e le finestre per ripararsi dal freddo.

Anche le vecchie tende possono essere riciclate in maniera creativa: possono diventare degli accessori da cucina come canovacci, presine o tovagliette per la colazione, dei porta oggetti o dei piccoli sacchetti in cui inserire le essenze profumate da riporre negli armadi e nei cassetti, dei copri cuscini o delle decorazioni per il salotto.

Dalle vecchie t-shirt, magari datate e fuori moda, si possono ricavare dei simpatici porta tablet o porta pc, dei cuscini realizzati con la tecnica del patchwork o delle borse per la spesa superecologiche: bastano un paio di forbici, ago e filo e una macchina da cucire.

Il riciclo creativo della plastica

Riciclare la plastica

@Shutterstock

Le bottiglie di plastica stanno causando un grave problema ambientale in questo momento e naturalmente la pressione ambientalista per ridurne l’utilizzo è molto elevata. Per fortuna ci sono moltissime cose che puoi si possono fare con le bottiglie di plastica anziché gettarle semplicemente tra i rifiuti domestici.

In ufficio, le bottiglie di plastica possono essere riciclate per diventare contenitori per penne o forniture per ufficio, mentre a casa possono diventare degli originali contenitore per mantenere organizzata e in ordine la stanza dei giochi dei bambini.

Gli amanti del giardinaggio possono riutilizzare le bottiglie di plastica per realizzare delle fioriere da interni, mentre i contenitori dei detersivi per bucato possono essere trasformati in originali annaffiatoi.

Le bottiglie da 2 litri sono invece l’ideale per realizzare un piccolo orto casalingo. Proseguendo, le bottiglie di plastica possono essere trasformate in un salvadanaio, lasciandole trasparenti per monitorare i progressi del risparmio oppure dipingendole a piacere per renderle più divertenti e colorate.

Non solo le bottiglie, anche i tappi (di plastica ma anche di sughero) possono essere riciclati in maniera creativa: possono diventare un simpatico braccialetto per bambine o degli orecchini, una cornice, delle calamite colorate per attaccare i promemoria al frigorifero, delle cornici o degli originali segnaposto a tavola. Ci sono tantissime opzioni, tante idee non menzionate che non aspettano altro che essere escogitate e messe in pratica.

Il riciclo creativo del legno

Pallet riciclato

@Shutterstock

Cassette della frutta, vecchi mobili, pallet sono soltanto alcuni degli oggetti fatti in legno che possono diventare nuovi oggetti di arredo o funzionali in ogni casa: il legno infatti può essere facilmente rimesso a nuovo con un po’ di pazienza e lavoro manuale.

Una cassetta della frutta sapientemente carteggiata e dipinta può diventare una cornice, uno scaffale, un comodino o un tavolino. Un pallet può essere trasformata in una struttura per letti o divani, nella cuccia del nostro animale domestico o nella base di un moderno tavolo di cristallo.

Il legno di scarto di mobili e pallet può anche essere utilizzato per realizzare degli originali appendiabiti che non solo siano funzionali, ma che caratterizzino anche in modo estremamente personale l’ingresso della propria abitazione. Dai vecchi mobili si possono ricavare mensole, lanterne, portaoggetti e piatti da portata, porta candele e appendichiavi, fermalibri e portariviste, tutto quello che la fantasia e la creatività riescono a immaginare!

Queste sono soltanto alcune idee per il riciclo creativo della maggior parte degli oggetti che, una volta terminato il loro utilizzo principale, vengono semplicemente gettati via senza riflettere nemmeno un secondo sulle potenzialità che possono avere.

Ci sono migliaia di progetti creativi che si possono realizzare con il riciclo e il fai da te: alcune persone hanno addirittura creato una vera e propria attività grazie alla loro capacità di realizzare cose inimmaginabili con materiali che altrimenti sarebbero finiti nell’immondizia. È anche un modo per stimolare la fantasia, la creatività, scoprirsi inventori e problem solver. E soprattutto non servono grandi abilità: molti di questi progetti sono facili da realizzare e non richiedono neppure una grande fantasia, solo tanta buona volontà e un minimo di manualità con gli oggetti del fai da te (che non ce l’ha, la può acquisire con la pratica!). Quindi, la prossima volta che state per gettare qualcosa nella spazzatura, pensate prima a come potete riutilizzarlo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come riciclare con il fai da te in modo creativo