Dormire meglio con la meditazione

Se soffri di insonnia, la meditazione può aiutarti ad allontanare lo stress e recuperare il sonno perduto: scopri come metterla in pratica

Dormire è una delle componenti primarie nel ciclo della vita ed è alla base dei bisogni fondamentali degli esseri umani. Eppure, il sonno non è sempre così pronto a venirci incontro. L’insonnia è una problematica non da sottovalutare, considerando che una privazione persistente del sonno può condurre a seri squilibri fisici e mentali. Per gli esperti, la meditazione per riuscire a dormire meglio è un rimedio utile da praticare: bastano alcuni esercizi e tecniche che miglioreranno il tuo sonno e la tua salute.

Come dormire meglio con le tecniche di meditazione

Quante volte in ufficio, sui mezzi pubblici, o a casa tra mille incombenze, vi siete trovati a fantasticare e a desiderare il fatidico momento della giornata, nel quale adagiarsi sul proprio cuscino! In fondo, soprattutto dopo una dura giornata di lavoro, ritmi serrati, imprevisti vari, incombenze e tutto ciò che rende bella e complessa la nostra vita, non c’è niente di più desiderabile del nostro letto pronto ad accoglierci e a cullarci, per affrontare con energia il giorno seguente. Ma, quando cala la notte, il sonno non viene e proprio quando lo si invoca, si fa aspettare. Cosa fare, allora, per riuscire a dormire? La meditazione che puoi imparare a compiere, prima di dormire, è una pratica che consente di arrivare ad un più forte controllo delle attività della mente.

Pensa a quando sei coricato e a tutta quella gamma di pensieri, cose da fare il giorno dopo, cose che non hai fatto, insoddisfazioni che attraversano la tua testa tutte insieme, come un piccolo bombardamento incessante, che sembra non voler smettere mai. Ecco, la meditazione ti consente di allontanarlo, per fare posto al silenzio dei sensi e alla pace interiore. Inoltre, la meditazione va ad agire soprattutto sull’aspetto mentale e psicologico dell’insonnia, persuadendo la nostra mente a placare i pensieri negativi, indicando al nostro corpo che è ora di lasciarsi andare, dimenticare le ansie e rilassarsi per la notte, in fondo “domani è un altro giorno”. Sembra impossibile? Ci vuole un po’ di metodo e di pratica. La meditazione per dormire è, infatti, una tecnica che include specifici esercizi, riuscendo a generare un ormone fondamentale per la qualità del nostro sonno, la melatonina.

Meditazione prima di dormire: come prepararsi

Il rapporto con l’ambiente che hai intorno è sempre importante ed incide anche sulla qualità del tuo sonno. Quindi, prima di iniziare con gli esercizi di meditazione a letto, fai in modo di avere intorno un’atmosfera rilassante e conciliante. Una stanza troppo calda, infatti, ti porterà ad agitarti di più e a muovere maggiormente il tuo corpo, è, dunque, consigliabile predisporre una temperatura tra i 15 e i 21 gradi. Hai mai pensato, inoltre, anche agli oggetti presenti intorno a te, nel tuo ambiente?

In primis, un materasso comodo fa sempre la differenza, in attesa del sonno ristoratore, ma non è da sottovalutare anche la posizione del letto stesso. Seguendo, infatti, alcuni consigli dal Feng Shui, il letto dovrebbe essere rivolto verso nord, perché secondo la filosofia Orientale, l’energia del nord è portatrice di calma e serenità. Crea la giusta atmosfera in base alle tue abitudini, regolandoti con un buio totale o parziale; fai in modo che gli elementi legati al lavoro o fonte di stress, ad esempio i dispositivi tecnologici siano spenti o allontanali dall’area del sonno.

Esercizi di meditazione guidata per dormire meglio

Dopo aver predisposto l’ambiente, per conciliare la meditazione prima di dormire, potete aiutarti anche con l’aromaterapia e la musica rilassante di sottofondo, ma anche con un apposito cuscino da meditazione.

  • Respirazione: sedetevi sul bordo del letto, con la schiena dritta e le spalle leggermente indietro. Respirate profondamente con il naso per tre volte e a occhi chiusi. Quando espirate, immaginate di espellere da voi, come delle tossine, tensioni, stress e ansie. Quando inspirate, invece, immaginate di assorbire dentro di voi, una luce benevola.
  • Bodyscan: concentratevi attentamente su ogni parte del corpo, dalla testa fino a i piedi. Punto dopo punto, lasciate andare i muscoli e ascoltate le sensazioni che vi comunica il corpo. Piano piano sentirete la tensione che si scarica.
  • Muovete il corpo: iniziate ad agitare i piedi verso l’alto e verso il basso, compiendo dei cerchi con le caviglie. Stessa cosa con le mani e i polsi.
  • Cercate di far durare la meditazione fino a quando il tuo corpo non è completamente rilassato. Sentirete di aver scaricato la pesantezza che vi blocca.
  • Concentratevi su alcune parole o immagini positive e ripetetele più volte, come un mantra: pace, amore, benessere.
  •  Vi sentirete, finalmente, rilassati e a quel punto potrete, finalmente, addormentarvi.

Molte persone hanno difficoltà ad addormentarsi e attraversano periodi più o meno lunghi nei quali il momento del sonno diventa un’angoscia, in un crescendo di ansie e paure che si accavallano. Riposarsi diventa una chimera, ci si sveglia di continuo, si dorme poco e male, sopraggiunge l’insonnia. Per riuscire finalmente a dormire, prova con questi esercizi di meditazione che ti aiuteranno a ristabilire il tuo ciclo sonno-veglia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dormire meglio con la meditazione