I tacchi alti possono distruggerti i piedi e non solo

Come resistere al richiamo di una scarpa col tacco alto? Sono talmente belle, ci fanno sentire più alte, slanciano le gambe e ci donano un’andatura femminile. Però c’è un rovescio della medaglia: lo stiletto può distruggerci il piede e non solo. Ecco quali sono i problemi che potrebbero insorgere: 

1. Ginocchio: chi indossa i tacchi aumenta del 26% la pressione sull’articolazione.

2. Neuroma di Morton: si crea un ispessimento del tessuto generalmente tra il terzo e in quarto dito. Il nervo irritato a quel punto causa un forte dolore nevralgico, che si amplifica mentre si cammina ma si avverte anche a risposo.

3. Borsite: è un’infiammazione dei tessuti molli che causa dolori forti e va curata tempestivamente per evitare che in problema si cronicizzi.

4. Alluce valgo: è una deformazione della base dell’alluce, che si piega verso l’interno. La zona in contatto tra l’alluce e il dito vicino si infiamma.

5. Lesioni alla caviglia: colpa del tacco alto.

6. Tallone d’Achille: indossare sempre i tacchi accorcia le fibre muscolari e crea un ispessimento del tallone.

7. Metatarsalgia: è un dolore alla pianta del piede. Le scarpe col tacco alto sono una delle principali fonti di stress che lo causano, così come un’eccessiva attività fisica, il sovrappeso.   

8. Piede d’atleta: poiché le dita dei piedi sono compresse nella calzatura, il sudore resta intrappolato creando un terreno fertile per i funghi.

9. Antiestetici duroni.

10. Unghie incarnite.

Piedi, caviglie e ginocchia non sono i soli a risentirne, perché anche la postura viene messa a dura prova, spingendo il baricentro in avanti e disallineando la colonna vertebrale, portando un’eccesso di peso sulla parte anteriore del piede. In sostanza non volgliamo dirvi che dovete indossare scarpe ortopediche, ma per lo meno limitare l’utilizzo dei trampoli, per esempio solo la sera.

I tacchi alti possono distruggerti i piedi e non solo