I migliori rimedi disintossicanti e drenanti per depurarti dagli eccessi alimentari

Asparagi, carciofi, cicoria e centrifugati di frutta e verdura possono aiutare la funzionalità di reni, fegato e intestino e a ritrovare bellezza ed energia

Luana Trumino Editor specializzata in Salute&Benessere

Pancia gonfia, borse e occhiaie sotto gli occhi, pelle asfittica, ritenzione idrica, stanchezza, sensazione di disagio: sono alcuni dei segnali che il corpo ci invia dopo un periodo di dieta sregolata troppo ricca di sodio, zuccheri, alcol e grassi. Tuttavia, in natura esistono alimenti che, insieme alle portentose qualità di erbe e rimedi naturali, possono aiutare a disintossicare e drenare i liquidi in eccesso. Risultato? Addome più piatto, pelle più luminosa, intestino più sano.

Ananas

È considerato uno tra gli alimenti detox per eccellenza poiché contiene preziose fibre utili per stimolare il transito intestinale che, oltre a contribuire all’igiene e al benessere intestinale, regalano anche un appagante senso di sazietà con il risultato di mangiare di meno. L’ananas, inoltre, facilita la diuresi e aiuta a eliminare un eccesso di liquidi corporei. Perfetto da mangiare fresco (quello in scatola perde gran parte delle sue proprietà nutrizionali, soprattutto bromelina), tagliato direttamente al momento dell’uso e abbinato con foglie fresche di menta. Un ottimo spuntino da gustare a metà mattina o metà pomeriggio oppure dopo cena, che alcalinizza l’organismo e fornisce preziosi antiossidanti.

Asparago

Uno dei maggiori pregi di questo vegetale è la grande presenza di potassio, minerale che aiuta i reni nella diuresi, nonché asparagina, il cui effetto è quello di aumentare la quantità delle urine. Questo principio attivo, inoltre, ha una azione supplementare: accelera la produzione di cellule nuove. L’asparago, quindi, agisce su due fronti sul processo di disintossicazione: aumenta l’eliminazione delle sostanze di rifiuto e favorisce la rigenerazione degli organi. Mangialo lesso o al vapore, condito con olio extravergine di oliva e succo di limone. 

Acqua di cicoria

Già conosciuta per le sue proprietà disintossicanti, non tutti sanno che anche il brodo della cicoria può aiutare a drenare l’organismo. Preparare l’acqua di cicoria è semplicissimo: basta lessare 300 g di cicoria in 1 litro di acqua, far raffreddare, quindi filtrare. Una tazza di liquido, assunto la mattina a digiuno, drena e ripulisce l’organismo.

Brodo di carciofi

Il punto di forza del carciofo è la presenza di cinarina, un alcaloide presente nelle foglie che ne determina il sapore amaro, principale responsabile dei suoi effetti depurativi poiché promuove la produzione e la secrezione della bile. Insieme agli altri principali componenti attivi in esso contenuti ha, dunque, una dimostrata azione antiossidante che protegge il fegato dai processi di ossidazione. Poco calorico, contiene inoltre potassio (dal potere drenante) e un buon quantitativo di fibre (che aiutano a eliminare le tossine dall’intestino). 

Come mangiarlo? Può essere consumato può crudo, cotto, stufato o al vapore e condito con una vinaigrette preparata con olio extra vergine di oliva e succo di limone. Ma se acquisti i carciofi con il gambo, ricordati di farli cuocere tutti interi e di conservarne il brodo di cottura, da bere (un bicchierino) prima del pasto. Il gusto è un po’ amarognolo, ma gli effetti sono assicurati. 

Con le sue foglie, invece, puoi preparare un’ottima tisana di carciofo: fai bollire una foglia grande in mezzo litro d’acqua per 20 minuti circa, fai raffreddare e bevine – dopo averla dolcificata – mezzo bicchiere prima dei pasti.

Kiwi

Se le tue gambe sono gonfie, il kiwi potrebbe aiutarti. Il gonfiore può essere causato dai vasi dilatati che faticano a spingere il sangue verso la parte alta del corpo. Grazie ai bioflavonoidi, il kiwi svolge un’azione tonificante delle pareti dei piccoli vasi. Inoltre, la sua vitamina C si rivela utile per proteggere i capillari. 

Uva

Ricca di sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), vitamine A, B, C e polifenoli, l’uva possiede proprietà ricostituenti e antiossidanti. Con il suo contenuto di acqua e fibre, inoltre, permette di purificare l’intestino e il fegato. Una cura a base di uva (ampeloterapia) facilita la digestione, attiva le funzioni del fegato e del pancreas e aiuta a regolare l’attività intestinale grazie alle proprietà leggermente lassative. 

Centrifugato di carote, mele e zenzero

I centrifugati sono delle vere “spremute” di vitamine e sali minerali. Separando il succo dalla fibra sono adatti a tutti, anche a chi ha problemi di colite, e possono essere realizzati sia con frutta sia con verdura. Per depurare, carote, mele e zenzero sono gli ingredienti ideali: lava molto bene 2 mele, raschia 2 carote e taglia una fettina di zenzero fresco. Riduci a tocchetti gli ingredienti, inseriscili nella centrifuga e gusta al momento come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I migliori rimedi disintossicanti e drenanti per depurarti dagli ecces...