Dormi male? Questi oggetti nella tua stanza potrebbero essere la causa

La sveglia, il pigiama o... un fiore: i motivi legati alla tua insonnia potrebbero essere apparentemente insospettabili...

Hai provato a intervenire in mille modi possibili, ma non sembra esserci verso: nel corso della notte non riesci proprio a dormire. Forse non te ne sei mai resa conto, ma a tenerti sveglia potrebbero non essere i tuoi bioritmi o lo stress, bensì alcuni oggetti apparentemente innocui che conservi nella tua camera da letto e che sono tra i responsabili del tuo sonno perso.

Uno dei più insospettabili è un semplice fiore. Se dormi tenendoti accanto un’orchidea, un giglio, un giacinto o una semplice rosa potresti andare incontro a qualche problema. Il profumo intenso di questi fiori, infatti, prolunga la fase di addormentamento oppure potrebbe farti risvegliare nel cuore della notte.

Un altro fattore che potresti non aver considerato è legato al tuo pigiama. Tralasciando tutti i discorsi sulla comodità dei nostri indumenti notturni, se sei innamorata dei suoi colori sgargianti forse è meglio fare un passo indietro. Dormire indossando vestiti rosa shocking, giallo evidenziatore o semplicemente rossi non ti permetterà di riposare completamente la mente, “distratta” da queste tinte troppo accese.

Potrebbe sembrare un controsenso, ma anche una banale radiosveglia potrebbe essere tra le cause dalla tua insonnia. Se appoggiata all’altezza della testa (appoggiata sul comodino, ad esempio) può infatti disturbarti a causa delle onde elettromagnetiche che emana anche quando è in stand-by. Il problema è aggirabile tenendola a 2-3 metri di distanza dal capo. Vanno evitati anche i numeri lampeggianti dell’orologio, ancora peggio se proiettati su una parete: sono un segnale al cervello di un’attività in corso di evoluzione. Senza che te ne accorga, la tua mente si concentrerà su quei minuti che passano e addio sonno.

Attenzione poi alle classiche, ultime attività prima di andare a dormire: il televisore in camera da letto, oltre a esporti a rumori, fasci luminosi e raggi elettromagnetici, ti obbligherà a una postura non congeniale se deciderai di guardare un film prima di andare a dormire. E magari proprio i dolori alla schiena o al collo ti causeranno una notte infernale. Assolutamente da evitare computer portatili o smartphone: dando per assodati i problemi posturali e il fattore stimolante rappresentato dalla luce bluastra di queste tecnologie, anche in questo caso sono i raggi elettromagnetici a poter disturbare il tuo sonno. E lo stesso vale per un apparente amico del suo riposo come l’e-book.

Dormi male? Questi oggetti nella tua stanza potrebbero essere la ...