Dieta con succo di melograno, contro ipertensione e infiammazione

Il succo di melograno, rinfrescante e delizioso, è un ottimo rimedio contro alcuni disturbi di salute

Il melograno è da tempo immemore utilizzato per le sue spiccate proprietà terapeutiche, ma non è solo il frutto fresco ad avere un’importante azione sulla nostra salute. Di recente, molti studi si sono concentrati sui benefici del succo di melograno, non solo una bevanda saporita, ma anche un concentrato di nutrienti fondamentali per il benessere.

Il suo profilo nutrizionale è particolarmente interessante, ma va notato principalmente un dettaglio: è preferibile il consumo di succo di melograno preparato in casa, perché privo di conservanti e zuccheri aggiunti presenti in quasi tutti i prodotti in commercio. In questo modo, si riduce anche il suo contenuto calorico e si valorizza il suo apporto in termini di vitamine e sali minerali. Insomma, una buona spremuta fresca è quanto di meglio per fare il pieno di sostanze importanti per la salute.

Il succo di melograno è particolarmente ricco di vitamina C, alleata del nostro sistema immunitario: il suo ruolo nel rafforzare le difese dell’organismo è ormai noto, così come le sue capacità antiossidanti. Un solo frutto può apportare ben il 40% della sua razione quotidiana consigliata. Spiccano poi numerosi altri antiossidanti, quali i polifenoli – responsabili del vivace colore rosso del melograno – e i flavonoidi. Queste sostanze, contrastando la formazione dei radicali liberi e combattendo lo stress ossidativo, svolgono molteplici funzioni per il benessere del nostro organismo.

Come evidenziato in uno studio pubblicato su Nutrition Reviews, i polifenoli hanno un’azione cardioprotettiva: oltre a ridurre la pressione arteriosa, migliora il flusso sanguigno e previene la rigidità delle arterie. Inoltre rallenta la crescita delle placche e impedisce l’accumulo di colesterolo sulle pareti arteriose. Prima di consumare succo di melograno è tuttavia bene consultare il proprio medico per la possibile interazione di questa bevanda con determinati farmaci (come le statine).

Gli antiossidanti hanno anche un’ottima efficacia antinfiammatoria, la cui azione si esplica in numerosi benefici per la salute. Ad esempio, sono utili per contrastare l’infiammazione dell’intestino in persone che soffrono di patologie quali il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e la sindrome del colon irritabile. I flavonoli sono invece responsabili di un notevole miglioramento dei sintomi dell’osteoartrite e dell’infiammazione articolare.

Ancora, una recente ricerca pubblicata su Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine ha dimostrato una correlazione tra il consumo di succo di melograno in persone anziane con disturbi della memoria associati all’età e un miglioramento delle funzioni cognitive. Secondo alcuni studi, infine, la capacità di questa bevanda di ridurre lo stress ossidativo sarebbe alla base del suo ruolo nel migliorare la fertilità femminile e nell’aumentare i livelli di testosterone nell’uomo.

Il succo di melograno è un’ottima fonte di altre sostanze fondamentali, come la vitamina E e la vitamina K: la prima è oggetto di numerosi studi per le sue proprietà antitumorali, mentre la seconda svolge un ruolo di spicco nella coagulazione del sangue. Inoltre vi sono contenuti importanti sali minerali come il potassio, che è da anni conosciuto per la sua azione contro l’ipertensione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con succo di melograno, contro ipertensione e infiammazione