Dieta della notte, perdi 4 chili in una settimana

Basata sul mantenimento della massa magra, si divide in due fasi che durano rispettivamente uno e sei giorni

La dieta della notte è un percorso alimentare che promette la perdita di circa 4 kg nell’arco di una settimana.

Il regime in questione è frutto degli studi della Dottoressa Caroline Apovian, accademica presso la Boston University School of Medicine e autrice del best seller The Overnight Diet. La dieta della notte da lei elaborata inizia con un giorno che prevede la temporanea astensione dai cibi solidi. Per le suddette 24 ore, chi decide di seguire questa dieta deve incentrare la sua alimentazione sull’assunzione di smoothies.

Consumando solo liquidi per un giorno, è possibile dare il via al processo di dimagrimento e, nel contempo, controllare la sensazione di appetito. Una volta archiviato questo primo step, arriva il momento di iniziare un percorso di 6 giorni durante i quali ci si alimenta in maniera varia, ma con lo scopo specifico di bruciare i grassi. La Dottoressa Apovian consiglia di fare molta attenzione all‘assunzione di proteine.

Quando parla della sua dieta ricorda infatti che il corpo umano non immagazzina gli aminoacidi. Per tale motivo, se si ha intenzione di mantenere la massa magra è essenziale consumare ogni giorno proteine, raddoppiando il loro apporto rispetto alle razioni quotidiane consigliate (che variano a seconda dell’età, del peso e del sesso).

Durante i 6 giorni in questione non ci sono alimenti vietati. Le regole della dieta della notte prevedono però un’attenzione specifica all’entità dell’apporto di determinati principi nutritivi. Tenendo ferma la già citata regola dell’assunzione proteica, è importante specificare che questa dieta consente di consumare massimo una tazza al giorno di verdure amidacee e di non superare le 2/3 porzioni di cereali integrali.

Essenziale è anche controllare l’apporto di latticini ed evitare di andare oltre alle 2 porzioni quotidiane. Da non dimenticare è pure il fatto che questa dieta consente l’assunzione di un bicchiere di vino al giorno.

L’efficacia della dieta della notte si basa sul mantenimento della massa magra che, come rivelato dalla Apovian stessa nei suoi libri, è essenziale per l’efficienza del metabolismo. Il regime alimentare in questione, che consente l’assunzione di alimenti come lo yogurt greco, la carne di maiale, la carne di manzo, il tonno, il salmone e i gamberetti, andrebbe iniziato solo dopo aver consultato il proprio medico curante.

Dieta della notte, perdi 4 chili in una settimana