Dieta antinfiammatoria per intestino e colon in salute

Una corretta alimentazione riduce il rischio di cancro al colon-retto: ecco a quali cibi fare attenzione

L’alimentazione è uno dei fattori chiave per quel che riguarda la salute dell’intestino, e una dieta antinfiammatoria protegge dal rischio di sviluppare il tumore del colon-retto, che nel nostro Paese ha un’incidenza piuttosto elevata. Quali sono gli alimenti da portare in tavola e quali invece quelli da evitare?

Nel corso del 26esimo Congresso nazionale sulle malattie digestive, promosso dalla Federazione Italiana delle Società delle Malattie dell’Apparato Digerente, gli esperti hanno evidenziato come un regime alimentare basato su cibi antinfiammatori sia un toccasana per il colon. Una dieta ricca di carni lavorate e cibi ad elevato contenuto di grassi saturi, come rivela una metanalisi pubblicata sul Turkish Journal of Gastroenterology, può sviluppare un’infiammazione cronica dell’intestino, patologia che a sua volta aumenta fino al 40% il rischio di insorgenza del tumore colorettale.

Filomena Morisco, professore ordinario di Gastroenterologia all’Università di Napoli Federico II e membro del direttivo della Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva (Sige), ha messo in evidenza i principi cardine di una dieta antinfiammatoria, per favorire la salute dell’intestino. In particolare, la dottoressa Morisco ci ha messo in guardia dall’abuso di alimenti quali le carni lavorate, i cibi contenenti grandi quantità di grassi saturi, come ad esempio formaggi e latticini, e l’alcol.

Via libera invece agli alimenti che stanno alla base della dieta mediterranea: pesce, frutta, verdura e cereali integrali sono le scelte migliori per prevenire il cancro al colon-retto. I cibi ricchi di omega-3, come ad esempio il pesce azzurro e la frutta secca, hanno una spiccata attività antinfiammatoria, come dimostrato da una recente revisione pubblicata sull’International Journal of Molecular Sciences. Questi acidi grassi sono infatti in grado di ridurre le quantità di due proteine pro-infiammatorie, la proteina C-reattiva e l’interleuchina 6.

Frutta e verdura contengono invece antiossidanti, sali minerali e fibre in gran quantità. Gli antiossidanti, in particolare, contrastano i radicali liberi e aiutano a combattere l’infiammazione, mentre le fibre permettono il corretto funzionamento del tratto intestinale e rimuovono le tossine che qui si accumulano, dopo il processo digestivo. Anche i cereali integrali sono un’ottima fonte di fibre, promuovendo così la salute del colon. Infine, va posta l’attenzione sui polifenoli, sostanze che hanno un potente effetto antinfiammatorio. Ne sono ricchi alimenti quali l’olio d’oliva e il cioccolato fondente.

Tra le bevande, il caffè sembra avere un ruolo di spicco: alcuni studi hanno dimostrato come la caffeina sia in grado di migliorare la risposta dell’organismo agli stati infiammatori, mentre altre evidenze mettono in correlazione il consumo di questa bevanda con una aumentata sopravvivenza al cancro del colon-retto. Sono invece da evitare le bibite zuccherate, mentre per quel che riguarda l’alcol occorre farne un consumo moderato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta antinfiammatoria per intestino e colon in salute