Cous cous: proprietà, calorie, benefici e controindicazioni

Originario dell’Africa settentrionale, il cous cous è un alimento sempre più presente nelle nostre tavole. Scopriamo come prepararlo in modo leggero e gustoso

Foto di Luana Trumino

Luana Trumino

Editor specializzata in Salute&Benessere

Cos’è e origini

Il cous cous è un alimento a base di granelli di semola di grano duro, rollati a crudo con acqua e sale, essiccati e pronti per la cottura. Le origini sembrano antichissime e pare che i berberi, ossia le popolazioni autoctone dell’Africa settentrionale, lo utilizzavano ancor prima dell’arrivo degli arabi. 

Oggi è uno dei piatti tradizionali del Maghreb (Algeria, Marocco, Mauritania e Tunisia), ma diffuso in molte altre zone, tra cui l’Italia, dove nella provincia di Trapani si tiene ogni anno l’ormai famoso Cous cous Fest, il festival dedicato a questo delizioso alimento. 

Valori nutrizionali

Come si evince dalle Tabelle di composizione degli alimenti elaborate dagli esperti del Crea, una porzione di cous cous cotto (185 g) contiene:

  • Acqua 101.0 g
  • Energia (kcal) 330
  • Proteine 6.7 g
  • Lipidi 2 g
  • Carboidrati disponibili 73.4 g
  • Amido 64.6 g
  • Zuccheri solubili 2.4 g
  • Fibra totale 5 g
  • Sodio 178 mg
  • Potassio 155 mg
  • Calcio 19 mg
  • Magnesio 28 mg
  • Fosforo 107 mg
  • Ferro 0.9 mg
  • Rame 0.15 mg
  • Zinco 0.72 mg
  • Manganese 0.56 mg
  • Tiamina 0.17 mg
  • Riboflavina 0.11 mg
  • Niacina 2.33 mg
  • Vitamina E 0.24 mg

Proprietà

Il cuscus appartiene al III gruppo fondamentale degli alimenti (cereali, patate e derivati). Può dunque rappresentare un valido sostituto della pasta. Come questa, è costituito soprattutto da amido e rappresenta una ottima fonte di carboidrati, ma apporta anche buone quantità di fibra alimentare, preziosa per il benessere intestinale.

Contiene inoltre vitamine come niacina (vit PP), tiamina (vit B1), piridossina (vit B6) e riboflavina (vit B2) e sali minerali come potassio, soprattutto, fosforo, ma anche magnesio e calcio. 

Come si prepara 

L’industria alimentare oggi distribuisce il cous cous nella versione precotta, diminuendo notevolmente i tempi di preparazione ed eliminando l’utilizzo di utensili particolari come la couscoussiera o il cestello al vapore, altrimenti indispensabili per la preparazione della versione originale dell’alimento.

Il cous cous è molto semplice da cucinare, ma per una buona riuscita della ricetta occorre rispettare sia i tempi di cottura, sia le proporzioni con l’acqua necessaria riportate nell’etichetta. Questi, infatti, possono variare da produttore a produttore e non sono sempre valide per tutti i cous cous precotti presenti in commercio. In generale, è bene ricordare che se il cous cous piace nella sua versione più secca, non andrebbero aggiunte salse, tipo crema di pomodoro, in quanto queste potrebbero ammorbidire i granuli e renderlo più simile a un semolino.

Ricette

Estremamente versatile, il cous cous è un alimento di base che si sposa con i più svariati ingredienti, dalle verdure, sia crude sia cotte al vapore, scottate o alla piastra – alla carne preparata ai ferri, al pesce.

Piatto unico di cous cous di verdure

Prepara il cous cous secondo le indicazioni riportate nell’etichetta, poi fallo raffreddare in una ciotola. Nel frattempo, lava, asciuga e taglia a pezzetti dei pomodorini ciliegino, unisci dei cetriolini tagliati a rondelle, carciofini sott’olio a fettine, un peperone giallo ridotto a dadini, un barattolino di mais fatto scolare e poi sciacquato, una scatoletta di tonno al naturale e dei cubetti di avocado. Condisci con olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e foglioline di menta fresca.

Unisci gli ingredienti al cous cous, irrora con succo di lime spremuto fresco e mescola delicatamente prima di servire.

Cous cous di pesce alla siciliana

In una padella, fai scaldare uno spicchio d’aglio intero in un giro di olio extravergine di oliva e un peperoncino. Aggiungi delle cozze e delle vongole già pulite, fai rosolare per qualche minuto e sfuma con del vino bianco. Non appena l’alcol sarà evaporato, copri e fai cuocere fino a quando i gusci saranno aperti. Sgusciali, mettili di parte, poi filtra e conserva il liquido di cottura.

Nel frattempo, fai scaldare nella padella uno spicchio d’aglio e un peperoncino. Unisci dei calamari tagliati a rondelle e falli saltare a fiamma viva per circa 5 minuti. Regola di sale e pepe, versa dei pomodorini tagliati a metà e dei gamberoni. Dopo 5 minuti, unisci anche i molluschi sgusciati e mescola delicatamente.

Nel frattempo, trasferisci il liquido di cottura delle vongole e delle cozze in un pentolino, quindi aggiungi acqua tanto quanto basta per arrivare alla dose di liquido per la cottura riportata in etichetta e porta a bollore.

Fai rinvenire il cous cous nell’acqua al sapore di pesce e, appena pronto, uniscilo agli altri ingredienti. Aromatizza con foglioline di menta fresche e gusta tiepido.

Controindicazioni 

Il cous cous contiene glutine, pertanto non si presta alla dieta di persone che soffrono di celiachia e di allergia alle proteine del frumento. Non ha invece alcuna controindicazione per i soggetti sani.