Carotenoidi, i cibi in cui trovarli e da cosa ci proteggono

Importante un'assunzione regolare di carotenoidi. Ecco i loro effetti benefici e in quali alimenti ritrovarli

I carotenoidi dovrebbero far parte della dieta di chiunque voglia un organismo in salute. Ecco in quali cibi ritrovarli e gli effetti benefici garantiti.

Si sente spesso parlare di carotenoidi e dei loro effetti benefici, nella maggior parte dei casi però non si sa di cosa si parli esattamente e in quali alimenti trovarli. Si tratta di pigmenti colorati, con un range che va dal rosso al violetto, contenuti in ogni organismo che dipende dall’energia solare.

Tutti i vegetali contengono carotenoidi, così come alcune alghe. La semplice regola da poter seguire è la seguente: più intenso è il colore del vegetale, più elevato sarà il livello di caroteni al suo interno. Le migliori fonti di alfa, bega e gamma caroteni sono carote, mango, albicocche, patate americane e zucche, ovvero esempi di frutta e verdura arancione. Se il giallo risulta essere il colore dominante, si otterranno caroteni gialli xantofili, con minor presenta di provitamina A (vegetali utili per effetto antiossidante).

Consumando verdure e frutti rossi e viola si otterranno grandi quantità di caroteni non provitamina A attivi, come ad esempio il licopene. In questo caso si fa riferimento a pomodori, bacche, prugne e cavolo rosso. Buone fonti di carotenoidi sono anche cereali, semi e legumi, mentre sul fronte animale (o derivazione animale) li ritroviamo nel rosso d’uovo, nel pollame, nel salmone e nel latte. Ulteriori fonti sono rappresentate dall’olio di carota e da alcune bevande verdi, come ad esempio i germogli d’orzo, e infine delle alghe.

I carotenoidi vantano un’utile funzione antiossidante, contrastando l’azione dei radicali liberi, che possono condurre a svariate malattie degenerative, il tutto a causa dell’ossidazione, dal Parkinson all’Alzheimer. A ciò si aggiungono inoltre alcune malattie cardiovascolari e infiammatorie. Prendersi cura del proprio organismo vuol dire dunque anche assumere regolarmente carotenoidi. Una scelta salutare, che consente di combattere l’invecchiamento precoce del proprio corpo.

Svariate le tipologie di carotenoidi, come ad esempio il licopene, che vanta proprietà antitumorali. La luteina è invece particolarmente efficace nella prevenzione di malattie della retina. È possibile ritrovarla in molti vegetali caratterizzati da foglie verdi, dall’insalata ai piselli, fino agli spinaci. Più si avvicinerà l’estate, più vorremmo far scorta di betacarotene, da assumere regolarmente per proteggere la pelle dagli effetti del sole. Il betacarotene viene trasformato in vitamina A (fondamentale per la vista, il rinnovamento dei tessuti, il sistema immunitario e i processi di cicatrizzazione) dal fegato, nel momento in cui l’organismo lo richiede

Carotenoidi, i cibi in cui trovarli e da cosa ci proteggono