Stare in forma? La camminata veloce è meglio della palestra

Medici esperti del benessere fisico indicano nella camminata veloce una soluzione importante a molti problemi

Tra gli allenamenti possibili da fare senza ausilio di particolari attrezzi c’è la camminata veloce. Questo tipo di attività stimola molte funzionalità del corpo, sempre che venga svolto seguendo delle regole ben precise.
Si può fare in maniera indipendente, in qualsiasi momento della giornata e non richiede accessori, a parte un abbigliamento sportivo che rende comoda l’attività svolta.

Sebbene sia preferibile stare in zone salubri dove si respira aria pulita, anche il luogo dove farlo è a discrezione di chi svolge l’allenamento senza doversi recare sempre in un luogo prefissato come una palestra. La camminata veloce può essere fatta sia per dimagrire praticandola costantemente ogni giorno per almeno trenta minuti, sia come vera e propria attività sportiva da svolgere con diversi livelli di impegno.

Per quello che riguarda la perdita di peso , si deve mantenere una postura corretta tenendo le addominali rigide, in modo da aiutare il processo dimagrante e allo stesso tempo la tonificazione della muscolatura. Camminare fa molto bene anche alla circolazione, favorendo la prevenzione di patologie cardiovascolari e del colesterolo.
Tutto questo è possibile perché il movimento del corpo durante la camminata influisce in maniera precisa e continua sul metabolismo favorendone l’aumento e accelerando così la bruciatura dei grassi di troppo.

Numerosi studi hanno comparato chi svolgeva questa attività a chi praticava una palestra, con il risultato di un maggiore vigore fisico e una linea migliore per chi pratica il ” Fitwalking ” (camminata veloce).
La pratica di questo esercizio può diventare un vero e proprio sport non competitivo, che richiede però molto più impegno e molta più costanza rispetto alla semplice attività per perdere peso e mantenersi in forma.
Infatti qua si riconoscono tre diversi stili: “Life style”, “Performer Style” e lo “Sport style”. Ecco le differenze tra le tre tipologie di approccio a questo esercizio:

– “Life style” è quello dove viene richiesto il minor esercizio fisico, si deve tenere una spinta del piede meno ampia e le braccia oscillano poco nel movimento, è molto somigliante ad una tradizionale camminata.
– “Performer Style” è invece il tipo che prevede un livello medio di sforzo tra i tre. La spinta del piede è più marcata e le braccia devono seguire il movimento della gamba in modo sincronizzato e tenendo il gomito a 90 gradi.
– “Sport style” è un vero e proprio sport non competitivo che prevede la forte oscillazione delle braccia rispetto alle gambe che si muovono a passo spedito e sincrono. La camminata deve essere veloce e costante per tutta la durata dell’esercizio.

Immagini: Depositphotos

Stare in forma? La camminata veloce è meglio della palestra