Ricky Martin su Instagram: “La verità ha prevalso”. Il nipote ha ritirato la denuncia

Sciolte le accuse contro Ricky Martin: il nipote ha ritirato la denuncia durante il primo giorno di udienza. La reazione del cantante su Instagram

Si conclude con una vittoria la (breve) vicenda legale che ha visto coinvolto Ricky Martin: il cantante era stato accusato di stalking e violenza domestica da suo nipote, ma nel corso della prima udienza la denuncia è stata ritirata. A darne notizia, dopo le prime indiscrezioni diffuse dai media, è stato proprio l’artista con un messaggio su Instagram.

Ricky Martin, il nipote ritira la denuncia

Era attesa per giovedì 21 luglio 2022 la prima udienza del processo che avrebbe dovuto vedere Ricky Martin rispondere delle accuse di suo nipote Dennis Yadiel Sanchez – per le quali il cantante si è sempre dichiarato innocente. Ma nel corso della mattina è arrivata la svolta inattesa: la denuncia è stata ritirata, quindi non si andrà avanti nel procedimento legale. La vicenda giudiziaria, che ha suscitato molto clamore, finisce in una bolla di sapone con il giudice che ha prontamente respinto l’ordinanza restrittiva emessa nei confronti dell’artista agli inizi del mese di luglio.

L’annuncio è arrivato dai media statunitensi, primo tra tutti TMZ: “Proprio come avevamo previsto, l’ordine di protezione temporaneo non è stato prolungato dal tribunale” – ha commentato il team legale di Ricky Martin – “Siamo lieti che il nostro cliente abbia visto giustizia fatta e ora possa andare avanti con la sua vita e la sua carriera”. La star, che ha partecipato al processo solamente per via telematica, non ha rilasciato alcuna dichiarazione in aula. Ma una volta conclusasi la vicenda, ha condiviso un bellissimo messaggio su Instagram.

“La verità ha prevalso” – ha scritto Ricky Martin, pubblicando una nota rilasciata dai suoi legali con la quale fa finalmente chiarezza su quanto accaduto. Vi si legge che la denuncia nei suoi confronti è stata ritirata dal nipote in totale autonomia, senza alcuna influenza esterna o pressione: “Non è altro che un ragazzo problematico che ha mosso accuse false senza avere alcuna prova per sostenerle”.

La vicenda giudiziaria che ha coinvolto Ricky Martin

Alcune settimane fa, il cantante portoricano era stato il destinatario di un’ordinanza restrittiva richiesta da suo nipote Dennis, figlio 21enne di sua sorella Vanessa. Il ragazzo lo aveva accusato di stalking e violenza domestica, sostenendo di aver avuto una relazione clandestina con Ricky Martin per ben 7 mesi. Volendo chiudere questo rapporto, il giovane aveva quindi rivelato che suo zio avrebbe perso le staffe, facendosi sempre più insistente e arrivando persino ad attenderlo fuori casa. Secondo la sua versione, l’artista avrebbe anche fatto ripetutamente uso di droghe, cosa che lo avrebbe portato ancor di più a perdere il controllo.

La star aveva sempre negato ogni accusa, sostenuto da un team legale che vedeva anche la presenza di Martin Singer, l’avvocato che ha difeso (tra gli altri) anche il Principe Andrea. “Ricky Martin, ovviamente, non è mai stato – e non sarebbe mai stato – coinvolto in alcun tipo di relazione sessuale o romantica con suo nipote. L’idea non è solo falsa, è disgustosa. Ci auguriamo tutti che questo ragazzo riceva l’aiuto di cui ha così urgentemente bisogno” – aveva dichiarato Singer. Anche Eric, il fratello dell’artista, era intervenuto in sua difesa affermando che il giovane Dennis soffrirebbe di disturbi mentali.