Chi è Paola Egonu, la campionessa di volley

Scopriamo chi è Paola Egonu, la campionessa di volley che ha portato al successo la nazionale azzurra

Decisa, fiera e talentuosa: Paola Egonu è la campionessa di volley che ha trascinato l’Italia in finale ai Mondiali e agli Europei 2021.

Chi è Paola Egonu

Una fuoriclasse assoluta che a soli 20 anni è diventata il motore della squadra, dimostrando un talento senza precedenti. Classe 1998, Paola è nata a Cittadella, da genitori nigeriani, ed è cresciuta a Galliera Veneta. Sin da quando aveva 12 anni ha iniziato a coltivare la passione per la pallavolo e nel 2013 è approdata nel Club Italia di Milano, dove si è fatta notare immediatamente da Davide Mazzanti. Dopo l’esordio in B1 ha giocato per quattro stagioni sino all’arrivo in Serie A1.

I suoi numeri, d’altronde, sono straordinari: 189 centimetri d’altezza, schiacciate da 344 cm che superano i 100 chilometri orari. In breve tempo Paola Egonu si è fatta notare dai maggiori club italiani, giocando sia da schiacciatrice che da opposto. Nel 2016 ha raggiunto un record assoluto, riuscendo a realizzare 46 punti in un’unica partita. Nel 2017 ha abbandonato il Club Italia per firmare con l’Agil Novara, in cui ancora oggi gioca.

I successi di Paola Egonu

Tanti i riconoscimenti importanti ottenuti nel corso della sua carriera. Nel 2015 ha vinto il mondiale e il trofeo di Mvp con l’under 18, mentre con l’under 19 e l’under 20 ha conquistato la medaglia di bronzo al Campionato del mondo. Ha debuttato nella Nazionale quando era ancora minorenne e nel 2017 ha ottenuto la medaglia d’argento al World Grand Prix. Nel 2021, dopo un’Olimpiade di Tokyo (di cui è stata portabandiera) non molto fortunata, ha trascinato le Azzurre della pallavolo fino al gradino più alto del podio agli Europei di Volley.

Simbolo di una nazionale vincente e multietnica, Paola Egonu si è sempre definita una “convinta afroitaliana” affermando che “un’appartenenza non esclude l’altra”. Oggi i suoi genitori vivono in Inghilterra, ma lei è rimasta a vivere in Italia. La campionessa di volley è molto legata ai suoi genitori, “papà un palazzo, io e mamma una cosa sola” ha raccontato qualche tempo fa. Paola infine ha grande rispetto delle sue origini, tanto che ogni natale la campionessa azzurra vola in Nigeria a Natale per incontrare i suoi nonni.

Paola Egonu conduttrice a Le Iene

Sulla scia di quest’incredibile successo, Paola Egonu è stata scelta per essere una conduttrice de Le Iene dopo Elodie, Rocìo Muñoz Morales ed Elisabetta Canalis. Per quest’esperienza completamente nuova nella sua vita, si è già detta entusiasta: “Sono grata per quest’opportunità che mi permetterà di scoprire un mondo completamente diverso dal mio. Sono sicura di poter imparare molto da questa esperienza a cui prenderò parte con l’intento di divertirmi, in pieno spirito Iena!”.

Dopo l’addio di Alessia Marcuzzi, il programma ha infatti scelto di proporre una conduzione più fluida puntando su una serie di conduttrici che fossero portatrici di un messaggio molto speciale. In questo scenario, quindi, non poteva mancare Paola Egonu, simbolo dello sport migliore ma anche di una forza che le ha permesso di arrivare in alto, anche superando diverse difficoltà. Anche quella di perdere un’Olimpiade così importante come quella di Tokyo 2020.

 

Paola Egonu

Paola Egonu

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi è Paola Egonu, la campionessa di volley