Amadeus boccia l’idea di Fiorello: niente repliche di Sanremo

Era piaciuta a molti l'idea di Fiorello, ma Amadeus non ha gradito: nessuna replica del Festival di Sanremo

Dopo il successo della proposta della messa in onda de Il meglio di VivaRaiPlay!, aveva convinto tantissimi l’idea di Fiorello: qualche giorno fa sul suo account Twitter il noto conduttore aveva lanciato l’hashtag #sanremo2020rewatch, per convincere la Rai a riproporre le puntate del Festival di Sanremo.

Il motivo è presto detto: in un clima così particolare, con milioni di italiani costretti a stare a casa a causa dell’emergenza sanitaria in corso, questa poteva essere l’occasione giusta per rivivere quei momenti di leggerezza, allegria e spensieratezza che solo un evento come la celebre kermesse musicale può portare con sé.

L’iniziativa dello showman siciliano a quanto pare non ha convinto del tutto il presentatore dell’edizione di quest’anno, Amadeus, che ospite del noto talk radiofonico Un giorno da pecora su Rai Radio 1, ha deciso di dire la sua, spiegando perché Sanremo va visto una volta sola.

Intervistato da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, Amadeus ha chiarito perché secondo lui la proposta dell’amico non può andare in porto:

Non lo so… Rivedere dei programmi del passato è molto bello, anche se penso che Sanremo sia nella storia un programma non replicabile. Abbiamo visto che non è mai stato replicato perché ha una sua unicità che vive in quella settimana, in quel preciso momento.

Nonostante la conduttrice abbia provato anche a dissuaderlo, dicendo che “sono tempi peculiari, in cui tutto può far compagnia”, la risposta di Amadeus non ha lasciato spazio a nessuna replica. Eppure sui social l’idea è piaciuta a molti: sono stati tantissimi i commenti di approvazione alla proposta di Fiorello.

Durante l’intervista il conduttore romagnolo ha parlato anche della sospensione del programma I soliti Ignoti, insieme ad altre trasmissioni in onda sia sulla Rai che su Mediaset:

Noi ci siamo fermati ancora prima del decreto perché i Soliti Ignoti venivano da ogni parte d’Italia. Dal 20 febbraio sono sceso a Roma per registrare le ultime puntate e da lì a pochi giorni hanno chiuso tutto.

E così l’argomento è caduto ovviamente sulla quarantena: Geppi Cucciari infatti ha chiesto ad Amadeus come stesse trascorrendo queste giornate, e con molta onestà e un pizzico di ironia il conduttore ha raccontato:

A casa non faccio molto, devo dire la verità, sono pigro. Guardo la tv, scrivo un po’ di cose…mia moglie aiuta nostro figlio a fare i compiti e io la aiuto per casa. Apparecchio e lavo i piatti, una cosa che mi rilassa molto. Ho anche un metodo tutto mio che mia moglie non approva: parto dalle posate, poi i bicchieri, i piatti e per ultime le pentole. A lavare sono bravissimo!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Amadeus boccia l’idea di Fiorello: niente repliche di Sanremo