Simone Buzzi in tv dopo la malattia. Su Instagram la sua lotta contro il cancro

"Sei un esempio per tutti": lo chef Simone Buzzi torna da Antonella Clerici a "È sempre mezzogiorno" e accende la speranza contro il cancro

Simone Buzzi ha emozionato tutti a È sempre mezzogiorno nella puntata del 18 gennaio quando si è presentato da Antonella Clerici dopo essere guarito dal cancro. Sul suo profilo Instagram ha voluto ripercorrere il calvario della malattia ed esprimere la sua gioia per l’ultima chemioterapia. La commozione è tanta.

Simone Buzzi torna da Antonella Clerici dopo il cancro

Antonella Clerici accoglie a braccia aperte nello studio di È sempre mezzogiorno lo chef Simone Buzzi, tornato in televisione dopo una grave malattia che ha lasciato i segni nel suo corpo ma non nel suo animo. Se i capelli non ci sono più, sono rimasti, anzi forse sono aumentati, la forza e il coraggio con cui ha guardato in faccia e affrontato il tumore.

Simone Buzzi, emozione a È sempre mezzogiorno

Antonellina cerca di sdrammatizzare il momento e abbracciandolo fa una battuta: “È una sorpresa, è una vera emozione! Io sono a mio agio con i pelati, non ti preoccupare”. E da padrona di casa lo porta al centro dello studio per fargli riprendere confidenza, come dice lei, con il luogo che per tanto tempo è stato come una seconda casa. E poi spiega: “Non lo avete visto per un po’ perché ha sconfitto una malattia tosta e importante. Ci ha fatto una sorpresa e finita la nostra commozione, ritornerai come prima”.

Simone Buzzi, il suo messaggio su Instagram

Sul suo profilo Instagram, Simone Buzzi ha voluto raccontare della malattia e del suo ritorno a È sempre mezzogiorno con un video che mostra le immagini del suo calvario, ma anche sono espressione della sua forza d’animo che non gli ha permesso di arrendersi di fronte a una malattia grave e difficile da sconfiggere.

Ma lui ce l’ha fatta e ha lasciato un messaggio di speranza per tutti: L’ emozione di oggi è stata incredibile… tornare di nuovo in quello studio sembrava un sogno… ma ho sempre pensato che un giorno sarei tornato… e finalmente eccomi qua”. Poi un ringraziamento speciale ai medici che lo hanno seguito: “Volevo ringraziare chi mi ha curato dal Prof Steven Hoause, ai dottori D’Alo’ e @eleonoraalma @viscovo insomma tutto il gruppo tre di ematologia del policlinico gemelli ed infine il professore @robertoverzaro ❤️
tutti gli infermieri , tutte le persone che ho incontrato”.

Simone Buzzi, un esempio per tutti contro la malattia

E il grido del combattente: “In tutto questo c’è una parola che mi piace ricordare che che credo ad oggi sia utile per me ma un po’ per tutti in diverse occasioni…. sapete qual’ è? STI CAZZI !!!”.

Parole che non hanno solo commosso i suoi follower, ma che hanno davvero acceso la speranza in chi, come lui, sta combattendo o ha combattuto contro il cancro: “Grande!!! La tua forza, la tua voglia di vivere dona a me e a chi come me da anni lotta contro il cancro il coraggio di guardare avanti, di stringere i denti e la forza di continuare a lottare…. Grazie!!!”. E ancora: “Noi aspettiamo la tac di controllo per poter gioire, forza a tutte le persone che stanno passando questi momenti”.

Altri raccontano la loro esperienza, purtroppo drammatica, con la malattia: “Mi sono emozionata tantissimo nel vederti oggi e sono stra felice che hai sconfitto quel male tremendo che l’anno scorso in un mese si è portato via mio papà… Spero di rivederti presto preparare i tuoi piatti che facevano mettere le mani nei capelli ad Evelina. Daje tutta e STI CAZZI ❤️❤️”.

E poi tutta l’emozione di rivedere Simone Buzzi in studio: “Oggi mi hai commosso che emozione vederti in studio. Per chi vi segue sempre siete una grande famiglia a distanza”. “Bravissimo Chef Simone ❤️😍che felicità rivederti ,sei una persona straordinaria ….”; e ancora: “Che emozione!!! Sei un esempio per tutti ❤️”.