Giorgia a Sanremo 2023, a rischio la sua partecipazione: cos’è successo

Dopo Madame, anche la cantante romana sta rischiando il suo posto tra i big del Festival a causa di un errore non suo

Manca poco meno di un mese al Festival di Sanremo 2023 (che andrà in onda su Rai 1 dal 7 all’11 febbraio prossimo) e, proprio quando (almeno) la squadra dei cantanti in gara sembrava fatta, in queste ultime settimane è accaduto di tutto.

Mentre ormai è noto da giorni che Madame, una delle più attese e giovani cantanti in gara tra i big, sta rischiando seriamente la sua partecipazione, è di queste ore la notizia che anche una seconda artista in gara, Giorgia, potrebbe giocarsi il posto d’onore tra i campioni.

Sanremo 2023: a rischio la partecipazione di Giorgia a causa di un errore

Giorno dopo giorno Sanremo 2023 è sempre più vicino. E mentre gli appassionati dell’evento musicale nazionalpopolare più amato in Italia sono pronti ad assistere alla quarta edizione condotta da Amadeus, mettendo anche su le squadre dell’ormai famosissimo Fantasanremo a suon di baudi, alcuni dei big in gara sono in questo momento a rischio squalifica.

I motivi per cui la giovanissima Madame potrebbe non portare il suo inedito sul palco dell’Ariston a febbraio prossimo sono ben noti, ma alla sua possibile squalifica si è aggiunto in queste ore anche il rischio che la cantante Giorgia possa essere estromessa dalla gara.

Il motivo della squalifica di Giorgia, che nel 1995 ha vinto il Festival con Come saprei, è ben diverso da quello di Madame. A quanto pare, infatti, un negozio di musica di Roma nel lanciare il pre-order del disco dell’artista Blu, che uscirà il prossimo 17 febbraio, avrebbe diramato sui social anche parte del testo del brano di Sanremo, ovvero la quarta traccia dell’album, dal titolo Parole dette male.

Giorgia Sanremo 1995
Fonte: IPA
Giorgia dopo la vittoria a Sanremo 1995

Sanremo 2023, cosa rischiano davvero Giorgia? I precedenti

Fortunatamente per Giorgia, al secolo Giorgia Todrani, il testo del brano di Sanremo 2023 anticipato è stato immediatamente cancellato dalla Discoteca Laziale, il negozio che erroneamente lo aveva diramato online.

Le ripercussioni sulla cantante, in questo caso personalmente “innocente” rispetto all’accaduto, potrebbero effettivamente esserci anche se i testi di Sanremo al momento dell’inizio dell’evento sono di fatto editi in quanto da sempre vengono resi pubblici sul settimanale TV Sorrisi e Canzoni già a una settimana dall’inizio del Festival.

Inoltre, va sottolineato che di fatto la cantante romana non è andata contro al regolamento che, in merito ai brani in gara, recita “è considerata nuova la canzone che, nell’insieme della sua composizione o nella sola parte musicale o nel solo testo letterario (fatte salve per quest’ultimo eventuali iniziative editoriali debitamente autorizzate) non sia già stata fruita, anche se a scopo gratuito, da un pubblico presente o lontano, o eseguita o interpretata in tutto o in parte dal vivo ovvero in versione registrata alla presenza di pubblico presente o lontano”.

In passato, d’altronde, è capitato ad altri noti cantanti di “spoilerare” il proprio brano in gara a Sanremo: lo scorso anno è stato Gianni Morandi (che presenterà l’imminente Festival a fianco di Amadeus) ad anticipare su Facebook qualche nota della canzone che ha portato sul palco dell’Ariston, Apri tutte le porte, scritta per lui da Jovanotti; mentre nel 2021 è toccato a Fedez per errore pubblicare una storia su Instagram con un infinitesimale estratto di Chiamami per nome, canzone che ha segnato la sua prima (e unica) partecipazione a Sanremo insieme a Francesca Michielin.

Va in ogni caso sottolineato che sia Morandi lo scorso anno, che Fedez quello prima, nonostante l’errore (di cui tra l’altro erano “colpevoli”), sono rimasti comunque in gara. Decisione che, si spera, varrà anche per Giorgia.