Don Matteo 13, la moglie infedele di Anceschi fa infuriare Milena Miconi

Svolta inaspettata in Don Matteo 13: la decisione di non riportare in scena la moglie del capitano Anceschi non è stata gradita da Milena Miconi

Don Matteo 13 ha esordito con grande successo, ma non sono mancate le critiche. La nuova stagione di una delle fiction italiane più amate, che vede il passaggio del testimone da Terence Hill a Raoul Bova, ha fatto molto discutere. In particolare, l’attenzione si è concentrata sul personaggio di Laura Respighi, la moglie del capitano Anceschi, interpretata da Milena Miconi. La sua assenza dal cast era già stata annunciata, ma non sapevamo ancora in che modo la donna sarebbe uscita di scena. E la decisione degli sceneggiatori ha fatto infuriare l’attrice.

Milena Miconi, la rabbia per il destino di Laura

Nei mesi passati, si è parlato a lungo delle novità che avrebbero caratterizzato la nuova stagione di Don Matteo. E sapevamo che Laura Respighi, il personaggio di Milena Miconi, non sarebbe rientrata in scena. Quello che ancora non ci era stato rivelato era il motivo per cui la moglie del capitano Anceschi avrebbe lasciato la fiction. Lo abbiamo scoperto con la prima puntata, andata in onda nei giorni scorsi. E sono in molti a non aver gradito: l’ipotesi più diffusa era infatti quella della morte di Laura, invece gli sceneggiatori hanno scelto di renderla una donna infedele, in grado persino di abbandonare sua figlia.

La decisione non è andata giù in particolar modo proprio alla Miconi, che al suo personaggio è sempre stata molto legata. In un lungo post su Instagram, condiviso poco dopo la messa in onda dell’attesissimo appuntamento che ha inaugurato la 13esima stagione di Don Matteo, ha espresso tutto il suo malcontento per quanto aveva appena visto: “Moglie infedele e madre che abbandona la figlia. Ma chi ci crede che Laura Respighi abbia ripetutamente tradito il capitano Anceschi abbandonando una figlia di 15 anni? Che la gente possa credere nella redenzione è giusto, ma che si possa bere qualunque cosa perché tanto è finzione, no. Molto meglio farla morire la povera Laura piuttosto che disegnarla come il peggiore degli archetipi femminili”.

Poi, in un’intervista rilasciata a Fanpage, l’attrice ha ribadito la delusione per il destino del suo personaggio: “Credo sia una mancanza di rispetto nei confronti delle donne, viene fuori un’immagine terribile, bruttissima. Non puoi pensare di distruggere così un personaggio. Hanno deciso che questa dovesse essere una stron*a, ma perché? Ma poi è proprio brutto. Una roba orrenda. Devo essere onesta. È vero che io non c’entro niente perché sono solo l’attrice che l’ha interpretata, però in tanti hanno amato Laura e ancora mi fermano per strada chiamandomi ‘il sindaco’”.

Le novità di Don Matteo 13

Quello che è accaduto a Laura Respighi è solo una delle tante novità che si sono susseguite nella prima puntata di Don Matteo 13. Ci aspettavamo molte sorprese, e non siamo stati certo delusi: il ritorno del capitano Anceschi, interpretato da Flavio Insinna, è stato accolto con grande gioia – nonostante il rimpianto per sua moglie. E c’è grande attesa per l’addio di Don Matteo, che dovrebbe lasciare la serie nel corso della quarta puntata. A prendere il suo posto sarà un nuovo personaggio, Don Massimo, interpretato da Raoul Bova. Pare proprio, stando alle anticipazioni, che ci sarà ancora molto per cui restare a bocca aperta.

Milena Miconi, la rabbia per Don Matteo 13

Milena Miconi, la foto su Instagram