Domenica In, il grande cuore di Mara Venier: l’impegno concreto per i bimbi ucraini

Anche Mara Venier si unisce al progetto Rai per accogliere i bimbi ucraini: è con grande emozione che lo ha annunciato a "Domenica In"

Mara Venier non è mai rimasta insensibile davanti all’orrore della guerra che ormai da settimane sta devastando l’Ucraina: è un tema su cui si è spesa moltissimo a Domenica In, dedicandogli un’ampia fascia del suo programma assieme a tanti esperti in studio e in collegamento. Ma ora ha deciso di compiere un gesto bellissimo, offrendo il suo contributo al grande progetto Rai per accogliere i bimbi ucraini giunti in Italia.

Domenica In, Mara Venier e l’impegno per i bimbi ucraini

Per capire cosa ha intenzione di fare Mara Venier, dobbiamo fare un passo indietro. Qualche giorno fa, la Rai ha annunciato un bellissimo progetto volto a portare un pizzico di serenità nelle famiglie ucraine giunte nel nostro Paese dopo essere fuggite dalla guerra. Dal 1° aprile, su Raiplay è disponibile una sezione speciale intitolata Benvenuti bambini: si tratta di un catalogo di cartoni animati, programmi per ragazzi e film in lingua ucraina, visibili gratuitamente su qualsiasi dispositivo mobile.

Un’iniziativa tanto semplice quanto importante, perché permetterà ai più piccini, che stanno vivendo settimane particolarmente difficili, di trovare un po’ di normalità anche lontani da casa. Il progetto Rai ha trovato ampia sponsorizzazione sia sui canali social che in tv, grazie alla giornalista Monica Maggioni che ha deciso di dedicargli un servizio al TG1. E, in collegamento a Domenica In, ha voluto parlarne per far sì che la notizia potesse raggiungere un pubblico ancora più ampio.

Zia Mara, toccata da questa splendida iniziativa, ha deciso entusiasticamente di aderire – ovviamente nei limiti delle sue possibilità. Così ha dapprima annunciato di voler mandare in onda lo spezzone del TG1 in cui si parla del servizio di Raiplay, così da portarne a conoscenza ancora più persone. Ma l’idea di permettere ai bimbi ucraini di seguire i cartoni animati nella loro lingua – e di sentirsi così meno lontani dalla loro casa – ha ben presto attecchito in lei. E la conduttrice ha mostrato ancora una volta il suo grande cuore, prestandosi a questo progetto.

Cosa succederà a Domenica In nelle prossime puntate

La Venier ha spiegato in breve la sua idea: trasmettere ogni domenica un breve spezzone di questi cartoni animati in lingua ucraina, così che anche il suo show possa avere un piccolo ruolo nella più grande iniziativa Rai. In pochi istanti, zia Mara si è attivata e, con il suo entusiasmo travolgente, ha organizzato tutto: “Io manderei una pilloletta tutte le domeniche, vogliamo mandare due minuti per i bambini ucraini che sono qui da noi? Ragazzi, mettetevi al lavoro che è fatta!” – ha spiegato, rivolgendosi poi ai suoi collaboratori, affinché si rimboccassero subito le maniche.

Quello della conduttrice è un gesto molto toccante, che ci scalda il cuore. Sempre molto commossa ogni volta che si parla dei bimbi rifugiati, così innocenti e tuttavia coinvolti in una guerra che ha lasciato un incredibile orrore nei loro occhi, non poteva proprio fare a meno di spendersi e mettere a disposizione il suo programma per alleviare – anche se solamente per qualche minuto – le loro sofferenze. Il suo pensiero vola sicuramente a tutti coloro che sono fuggiti da un Paese ormai prostrato dalle bombe nemiche. Ed è per questo che ha deciso di compiere un’azione così semplice e d’impatto.